Ultimo aggiornamento: 23.08.19

 

Chitarra classica – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Si dice che per imparare a suonare la chitarra bisogna partire dalla classica. In realtà questa convinzione è ormai superata, visto che ormai gli stili chitarristici e i generi musicali sono davvero vari. Nonostante questo, la chitarra classica rimane uno strumento ottimo per poter iniziare, vista la morbidezza delle corde in nylon e il manico largo che allena progressivamente l’allungamento della mano. Se poi siete appassionati di generi classici o di particolari musiche folkloristiche come il flamenco, allora la classica è proprio la chitarra che fa per voi. In questa nostra guida vi proponiamo quelle più apprezzate dagli utenti per la loro qualità-prezzo, tra le quali troviamo Yamaha C4011 che si presenta come uno strumento per principianti, ma con un buon suono e una bella estetica. In alternativa potete optare per la Harley Benton – Chitarra Classica Spalla Mancante 4/4, un modello amplificato ideale per esibizioni live e per suonare in un gruppo.

 

 

Tabella comparativa

 

Lo mejor de los mejores

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Opinioni sulle migliori chitarre classiche

 

Prodotti raccomandati

 

Chitarra classica Yamaha

 

Yamaha C40II

 

Tra gli strumenti più venduti non poteva mancare una chitarra classica targata Yamaha, una marca che non ha bisogno di presentazioni nel campo della musica. Il prodotto 4/4 si presenta con un ottimo connubio tra qualità e prezzo, con un suono versatile ideale per studiare bossa nova, flamenco e brani di musica classica. Colpisce la qualità dei materiali, con un top in abete, retro e lati meranti e la tastiera in palissandro che rendono la chitarra luminosa e piacevole da vedere. La struttura poco pesante consente anche a bambini o ragazzi di trasportarla e maneggiarla senza fare troppa fatica.

Uno dei vantaggi principali della C4011 è la sua regolazione di fabbrica molto comoda che permette a tutti di iniziare a suonare senza preoccuparsi troppo dell’altezza delle corde o l’angolo del manico. Ideale per principianti, ma anche per musicisti intermedi in cerca di una buona chitarra classica per cimentarsi in generi particolari.

Vediamo adesso quali sono i pro e contro del prodotto nella nostra consueta tabella. Se non sapete dove acquistare la chitarra, potete cliccare sul link della pagina del negozio riportato qui di seguito.

 

Pro

Regolazione: La chitarra viene consegnata con una regolazione ideale per iniziare subito a suonare senza dover aggiustare il manico o l’altezza delle corde.

Suono: Versatile e di buona qualità, la chitarra classica esprime un buon suono adatto al flamenco, alla bossa nova e ai brani classici.

Materiali: Uno dei pregi principali dello strumento sta nei materiali di ottima qualità, a partire dal top in abete per finire alla tastiera in palissandro.

Leggera: Il peso ridotto permette anche a persone con poca forza fisica di maneggiare la chitarra senza troppi sforzi.

 

Contro

Meccaniche: Non tengono perfettamente l’accordatura, ma questo è un difetto comune nelle chitarre ‘entry-level’ di qualsiasi tipologia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Chitarra classica amplificata

 

Harley benton – Chitarra Classica Spalla Mancante 4/4 Amplificata

 

State cercando un nuovo strumento che non costi troppo, ma che allo stesso tempo sia amplificato? Allora potete puntare su questo modello di Harley Benton con spalla mancante. Questa caratteristica rende la chitarra classica comoda per eseguire pezzi oltre il dodicesimo tasto. Il colore nero lucido risulta gradevole alla vista, con materiali di buona qualità ed una cassa capace di esprimere un suono decente. Per l’amplificazione potrete avvalervi di comodi comandi posti sulla fascia della chitarra, grazie ai quali sarà possibile regolare il volume e le frequenze.

Nel prezzo dello strumento è inclusa una custodia, molto comoda per il trasporto dello strumento o per tenerlo al sicuro dalla polvere.

Troverete anche un cavo per il collegamento all’amplificatore, ma mancano gli attacchi per la tracolla. Ricordatevi inoltre che per poter utilizzare l’amplificazione della chitarra sarà necessaria una pila. Il prezzo molto conveniente di questo modello lo rende molto conveniente per i principianti in cerca di un prodotto economico.

Analizziamo i pro e i contro nella nostra rassegna sottostante, grazie alla quale potrete riassumere le caratteristiche principali del prodotto.

 

Pro

Amplificata: Attivando l’amplificazione potrete aumentare il volume dello strumento senza ricorrere a casse o microfoni. In alternativa potrete sfruttare il cavo per il collegamento con l’amplificatore.

Prezzo: Il prodotto si presenta con un costo davvero ridotto, ideale per tutti i principianti che non vogliono spendere troppo per il loro primo strumento.

Colore: Il nero lucido utilizzato per il corpo della chitarra risulta molto piacevole alla vista ed è una buona alternativa rispetto a quelli standard.

 

Contro

Tracolla: Mancano gli attacchi per la tracolla, quindi sarà impossibile suonare la chitarra in piedi.

Acquista su Amazon.it (€98,7)

 

 

 

Chitarra classica elettrificata

 

Admira Sara Chitarra Elettrificata

 

Secondo i pareri degli utenti, questa chitarra classica è meritevole di attenzione, soprattutto per i materiali e per il suono amplificato. In effetti, il corpo elegante e la sagoma a spalla mancante la rendono estremamente elegante. Quest’ultima caratteristica non è solo estetica, bensì permette di raggiungere più facilmente il dodicesimo tasto, cosa che rende la chitarra adatta allo studio delle scale per eseguire assoli in diversi generi.

A completare il tutto ci pensa la finitura che rende la chitarra lucida e piacevole da vedere. Attivando l’amplificazione sarà possibile alzare o abbassare il volume dello strumento e modificare le frequenze, il tutto senza la necessità di un microfono o di una cassa.

Il suono è stato valutato positivamente dai musicisti che l’hanno provata, mentre la sua leggerezza permette anche ai ragazzi di suonarla senza problemi. Per un confronto dei pregi e difetti del prodotto vi invitiamo a leggere la nostra tabella qui sotto. Nel caso siate interessati all’acquisto, potete cliccare sul link del negozio online.

 

Pro

Materiali: L’ottima qualità dei materiali della chitarra la rende resistente e allo stesso tempo molto piacevole da vedere.

Forma: La spalla mancante oltre a conferire allo strumento un aspetto sinuoso, permette al musicista di raggiungere facilmente i tasti oltre il dodicesimo.

Suono: I diversi utenti che l’hanno provata sono rimasti molto soddisfatti dal suono espresso dallo strumento.

Elettrificata: Grazie all’amplificazione della cassa sarà possibile modificare le frequenze il volume senza collegare la chitarra ad amplificatori o usare microfoni.

 

Contro

Corde: Non è proprio un difetto del prodotto, ma segnaliamo comunque che le corde di fabbrica montate sullo strumento sono da cambiare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Chitarra classica 3/4

 

Navarra NV13 3/4

 

Questa chitarra classica 3/4 è ideale per bambini dagli 8 ai 12 anni di età, grazie alla sua forma leggera e compatta che consente ai più piccoli di suonarla senza fare troppi sforzi. Il modello è disponibile anche in misura standard 4/4 e in 1/2 per bambini dai 4 ai 6 anni di età. Verrà consegnata con una comoda custodia per il trasporto che dispone anche di una tasca esterna per poter inserire diversi oggetti utili per suonare.

A livello di suono non aspettatevi miracoli, si tratta infatti di uno strumento costruito proprio per prendere lezioni di chitarra da un maestro o per le classi di musica a scuola. La chitarra tende a scordarsi facilmente a causa delle corde di fabbrica montate che non si dimostrano di elevata qualità. Questo è un problema abbastanza comune, ma per risolverlo potete provare a montare delle corde nuove, magari di buona fattura.

Concludiamo la recensione del modello Navarra con un breve elenco dei pregi e difetti e con il link per la pagina del negozio dove lo si potrà acquistare ad un prezzo molto conveniente.

 

Pro

Misure: Disponibile in diversi formati, compreso quello 1/2 che la rende ideale per i bambini dai 4 ai 6 anni di età. Il modello da 3/4 è perfetto fino ai 12 anni, mentre il 4/4 è quello standard.

Custodia: In dotazione si riceverà una comoda custodia grazie alla quale si potrà trasportare facilmente lo strumento.

 

Contro

Suono: Non è proprio una chitarra che si distingue per il suono ma è perfetta per tutti i principianti che vogliono seguire lezioni da un maestro.

Corde: Consigliamo di cambiare subito le corde montate, in modo da favorire una migliore accordatura.

Acquista su Amazon.it (€50)

 

 

 

Chitarra classica Eko

 

EKO CS 10 chitarra classica 4/4

 

Le chitarre prodotte dall’italiana Eko si distinguono per la loro qualità di materiali e per il prezzo conveniente. Si tratta di ottimi strumenti per cominciare l’apprendimento e questa classica non è da meno. Infatti questo modello con tavola in tiglio laminato e tastiera in betulla si rivela una scelta ideale per i principianti in cerca di una chitarra poco costosa, ma che riesca ad esprimere un buon suono.

È ideale per chi non ha mai preso una chitarra in mano ed è incuriosito dallo strumento, ma nelle mani di un musicista intermedio può diventare un buona chitarra ‘da battaglia’ ideale da portare in spiaggia, in piazza o al parco per delle strimpellate in compagnia di amici. In dotazione si riceverà una comoda custodia per il trasporto dello strumento e per tenerlo al sicuro dalla polvere.

Per comprare la chitarra Eko potete cliccare sul link che troverete subito dopo la tabella dei pro & contro qui di seguito.

 

Pro

Prezzo: Il costo davvero ridotto di questa chitarra la rende particolarmente adatta ai principianti che non vogliono spendere troppo o per musicisti intermedi in cerca di una classica da battaglia per suonate attorno al falò.

Qualità: Il suono è di tutto rispetto, sebbene si adatti maggiormente all’esecuzione di brani con il plettro più che al finger picking.

Custodia: In dotazione si troverà una pratica custodia Rockbag di Warwick, ottima per proteggere la chitarra durante il trasporto.

 

Contro

Meccaniche: Come molti altri modelli, anche questa chitarra soffre delle meccaniche un po’ scadenti che portano le corde a perdere la giusta tonalità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Chitarra classica per bambini

 

Ts-Ideen 5257

 

La chitarra classica per bambini di Ts-Ideen è una soluzione economica per fare un bel regalo ai più piccoli o comprare lo strumento per le lezioni di musica a scuola. Nonostante il prezzo ridotto non si tratta di un giocattolo, ma di un vero e proprio strumento musicale in formato 1/2 per bambini dai 6 ai 9 anni. Il suono espresso dallo strumento non è certo eccezionale, ma risulta comunque molto caldo sui bassi e melodioso sugli alti. Le finiture in ABS rendono la chitarra molto piacevole da vedere, così i bambini saranno più invogliati a suonarla.

Nel prezzo sono inclusi dei plettri, una tracolla per suonare in piedi e una custodia per il trasporto. Si troverà anche un kit di corde che consigliamo di montare immediatamente sulla chitarra, in modo da sostituire quelle di fabbrica.

Nel caso siate interessati all’articolo, potete cliccare sul link qui di seguito che vi porterà sulla pagina del negozio online, altrimenti date un’occhiata ai pro & contro per farvi un’idea migliore.

 

Pro

Per bambini: La misura 1/2 è adatta ai bambini dai 6 ai 9 anni. Risulta più corta e il manico più stretto consente ai piccoli di eseguire scale e accordi senza fare troppa fatica.

Suono: Nonostante sia una chitarra classica dal prezzo basso, il suono espresso è molto convincente.

Dotazione: La generosa dotazione comprende una borsa per il trasporto e un kit di corde che consigliamo di montare subito al posto di quelle vecchie.

 

Contro

Materiali: Sebbene le finiture in ABS la rendono esteticamente piacevole, i materiali non sono proprio di altissima qualità.

Acquista su Amazon.it (€49,9)

 

 

 

Chitarra classica Alhambra

 

Alhambra 1C

 

La chitarra classica Alhambra non è proprio quella più economica sul mercato tra quelle ‘entry level’, per questo la consigliamo a chitarristi intermedi o avanzati che vogliono intraprendere lo lo studio di generi musicali che richiedono questo strumento come ad esempio il flamenco o la bossa nova.

I principianti con un buon budget possono orientarsi su questo modello, sebbene per iniziare è consigliabile optare per siano chitarre meno costose.

I materiali di ottimo livello si vedono dalle finiture e dalla tastiera, mentre il suono si rivela estremamente piacevole da sentire sia sui bassi sia sugli alti. Sebbene il prezzo sia alto, la chitarra si presenta senza alcuna dotazione, cosa che potrebbe far storcere un po’ il naso agli utenti che vogliono risparmiare sull’acquisto di una custodia o delle corde di ricambio.

Nonostante non sia la migliore a livello qualità – prezzo, se siete comunque interessati al prodotto cliccate pure sul link che troverete dopo i pro e contro.

 

Pro

Qualità: La chitarra Alhambra si distingue per i materiali di alta qualità e per il suo suono rotondo sui bassi ed espressivo sugli alti.

Versatile: Si possono suonare diversi generi, dal flamenco, al country fino ai brani classici. La chitarra è più indicata per musicisti intermedi che per principianti.

 

Contro

Prezzo: I principianti potrebbero voler cercare una chitarra più economica, visto che questa ha un costo di un certo tipo.

Accessori: Sebbene non sia proprio economica, verrà consegnata senza alcuna dotazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori

 

Corde per chitarra classica

 

D’Addario EJ27N

 

Se vi serve un buon cambio corde per chitarra classica allora possiamo consigliarvi queste ottime D’Addario in nylon. Sono perfette per qualsiasi livello, d’altronde la ditta produttrice americana è rinomata per le sue corde resistenti e performanti.

Il set è disponibile per chitarre di diverse dimensioni, comprese quelle per bambini.

Il suono espresso è caldo, ma allo stesso tempo molto nitido, con bassi molto duraturi ideali per l’espressione dei generi musicali in finger picking.

Il prezzo conveniente delle corde permette di acquistare più di una confezione in modo da avere sempre un cambio corde pronto all’uso.

 

Acquista su Amazon.it (€6,9)

 

 

 

Custodia per chitarra classica

 

Cahaya custodia Chitarra

 

Non tutte le chitarre classiche vengono vendute con una pratica borsa per il trasporto, per questo abbiamo scelto per voi la custodia per chitarra molto economica, ma allo stesso tempo resistente.

Può ospitare chitarre da 39, 40 e 41 pollici, inoltre dispone di un comodo manico per il trasporto veloce e delle tracolle confortevoli per le camminate.

La cerniera laterale permette di aprire la borsa senza problemi, mentre nella tasca interna sarà possibile inserire diversi accessori per lo strumento.

La custodia va benissimo anche per il trasporto di chitarre elettriche e acustiche, a patto che rispettino le dimensioni indicate dal produttore.

 

Acquista su Amazon.it (€15,99)

 

 

 

Capotasto per chitarra classica

 

Gudotra Capotasto per Chitarra

 

Probabilmente avrete visto molti chitarristi utilizzare una sorta di elastico o di barra per bloccare alcuni tasti dello strumento.

Non stanno certo ‘barando’ per poter evitare di fare il tremendo barrè, semplicemente usano un capotasto per poter suonare gli accordi e le scale di alcuni pezzi in una determinata tonalità.

Con questo capotasto per chitarra classica di Gudotra potrete esprimervi al meglio e studiare moltissimi pezzi.

La molla resistente riuscirà a fermare in modo ottimale tutti tasti desiderati, senza il rischio di far vibrare le corde e di creare dei suoni spiacevoli. Il prodotto viene venduto con ben dodici plettri di diverse misure.

 

 

Acquista su Amazon.it (€6,99)

 

 

 

Spartiti per chitarra classica

 

Pino Daniele per chitarra classica

 

Nel caso state cercando degli spartiti per chitarra classica alternativi, possiamo consigliarvi questo manuale del grande Pino Daniele, senza alcun dubbio uno dei musicisti italiani più talentuosi di tutti i tempi.

Chitarrista eccezionale, Pino Daniele è riuscito a fondere il suono del blues afro-americano con le sonorità della musica napoletana.

In questo spartito potrete apprendere il suo stile, con una serie di brani che si possono studiare in due per accompagnamenti e assoli.

Insieme al manuale si troverà un pratico CD sul quale sarà possibile ascoltare i pezzi per facilitare lo studio.

Consigliato a musicisti avanzati.

 

Acquista su Amazon.it (€16,92)

 

 

 

Come scegliere una buona chitarra classica

 

Siete indecisi e non sapete proprio come scegliere una buona chitarra classica per iniziare a suonare? Non temete, con la nostra guida riuscirete a distinguere le diverse caratteristiche di cui tenere conto per compare una sei corde di tutto rispetto. Tenete però sempre conto che non è assolutamente valido il concetto secondo il quale gli strumenti più costosi sono quelli più facili da suonare. Se siete dei principianti, optate per la qualità-prezzo, poi in seguito quando raggiungete un livello di bravura intermedio potrete passare a una chitarra più costosa, scegliendola in base al gusto musicale che avrete sviluppato durante la pratica.  

Qualità

La migliore chitarra classica viene solitamente lavorata da liutai esperti, devi veri e propri artisti che investono ore di duro lavoro per costruire lo strumento perfetto. I neofiti però non possono certo puntare a un modello di tale pregio, perché sarebbe uno spreco totale di denaro. Qualsiasi strumento di alto livello dev’essere suonato da mani esperte, altrimenti difficilmente si potrà sfruttare completamente la sua qualità di suono. Per cominciare potete optare per una chitarra con un buon rapporto-qualità prezzo, senza dover per forza acquistare un ‘pezzo di legno’ con delle corde.

Tra i modelli venduti online potrete trovarne alcuni a basso costo prodotti dalle marche più famose che si presentano con materiali di buona fattura e un suono di tutto rispetto. Tenete presente che se non avete mai toccato una chitarra in vita vostra, sarà un po’ difficile capire immediatamente se il suono espresso fa al caso vostro o meno, anche perché all’inizio è inevitabile fare molti errori. Evitate quindi di fare subito paragoni con chitarre di livello più alto, magari suonate da musicisti esperti e seguite il vostro percorso di allenamento.

 

Amplificata?

Probabilmente avrete sentito parlare di chitarre classiche amplificate e vi sarete chiesti come sia possibile. Ebbene si, l’amplificazione non è una prerogativa legata solo alle chitarre elettriche o semiacustiche. Esistono chitarre classiche con cassa amplificata che permette di aumentare il volume e avere un’equalizzazione tra bassi e alti più precisa. Le chitarre classiche amplificate hanno dei comandi posizionati sulle fasce della tavola armonica che permettono di regolare il volume e le frequenze.

Per attivare o disattivare l’amplificazione solitamente basta premere un tasto e per alimentarla è necessaria una pila. Questi modelli tornano molto utili per esibizioni dal vivo o per provare in saletta con la propria band. Non preoccupatevi per il costo, i modelli amplificati si trovano anche a prezzi bassi. Se non sapete quale chitarra classica comprare e siete interessati ad un modello standard per lo studio con un maestro o in conservatorio, allora potete evitare le chitarre amplificate, indicate per musicisti che hanno già imparato almeno i fondamentali.

Meccaniche

Potrebbe capitarvi di trovarvi di fronte a opinioni di utenti che si lamentano della scarsa qualità delle meccaniche. Ebbene questo è un difetto molto comune in tutte le chitarre per principianti che siano classiche, elettriche o acustiche. Le meccaniche sono quelle chiavette poste sulla paletta che servono ad accordare le corde dello strumento. Solitamente nel modello più economico queste tendono ad allentarsi facilmente, per questo vi consigliamo di comprare un accordatore elettronico per poter aggiustare la tonalità di ogni corda.

Per quanto riguarda le corde, contate che quelle di fabbrica sono solitamente vecchie o di bassa qualità, per questo nel caso non sia incluso nella confezione, acquistate anche un buon set di corde prodotto da marche affidabili come D’Addario.

Vi consigliamo di leggere le nostre opinioni sulle migliori chitarre classiche del 2019, grazie alle quali potrete fare una comparazione tra le offerte e comprare quella più adatta per le vostre esigenze.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come cambiare le corde alla chitarra classica

Per cambiare le corde alla chitarra classica è necessaria un po’ di manualità dato che dovrete maneggiare il nylon al fine di legarlo saldamente attorno al ponte. Prima di tutto rimuovete le vecchie corde, una ad una in modo da non allentare la tensione del ponte. Inoltre conviene sempre fare così quando siete alle prime armi, in modo da non perdere di vista la posizione corretta dove montare la corda. Potete decidere di tagliarle con delle forbici o con una buona pinza, dopodiché dovete allentare la chiave corrispondente alla corda e sfilarla lentamente. Conviene iniziare sempre dalla sesta corda, ovvero il MI basso.

Prendetela e fatela passare attraverso il buco apposito sul ponte, poi avvolgetela indietro in modo che formi un anello e intrecciatela stringendo bene, come se fosse un laccio. Distendendola fino alla chiavetta apposita, inseritela nel buco e poi iniziate a stringere fino a quando non vi sembra abbastanza tesa. Ripetete il procedimento con tutte le altre corde e alla fine accordatele.

 

Come scegliere le corde per la chitarra classica?

Scegliere le corde per la classica è abbastanza semplice, all’inizio potete orientarvi sulle famose e sempreverdi D’Addario, prodotte dall’omonima ditta americana. Queste corde hanno un buon suono e una tensione stabile, inoltre non costano tanto. Comprate sempre corde in nylon per la chitarra classica, sia per il suono, sia perché quelle metalliche potrebbero rischiare di graffiare la tastiera e il corpo dello strumento.

Ci sono sul mercato corde per chitarra classica molto costose, ma per iniziare vi suggeriamo di partire da set economici. Attenzione a leggere bene le informazioni riportate dal produttore per lo spesso delle corde. Con il tempo sceglierete quello che più si adatta al genere che suonate e ai vostri gusti, ma per iniziare vi conviene optare per un 10-46 o un 9 – 42.

 

Come accordare la chitarra classica?

Avrete probabilmente sentito parlare di chitarristi capaci di accordare perfettamente la chitarra ad orecchio. Ebbene ci sono diversi metodi per farlo, ma se siete alle prime armi vi consigliamo di utilizzare un accordatore a meno che non vogliate stupire i vostri amici per poi stonarli a morte con le tonalità fuori posto. L’accordatore elettronico è il miglior modo per trovare la giusta tonalità di ogni corda. Avvicinando la chitarra all’accordatore e suonando una corda per volta, potrete facilmente raggiungere la giusta tonalità.

Tenete conto che partendo dalla sesta corda devono essere accordate in questo modo: MI basso, LA, RE, SOL, SI, MI cantino. Tutti gli accordatori elettronici solitamente dispongono di un comodo display e della funzione per l’accordatura automatica che vi mostra la nota target alla quale dovete arrivare, stringendo e allentando la chiavetta.

 

Quanto costa una chitarra classica?

Dipende molto dai modelli e dalle marche. Come ogni strumento ci sono quelli definiti ‘entry level’, ovvero per principianti e quelli per intermedi o professionisti. I primi di solito hanno un prezzo che si aggira tra i 60 e i 140 euro, mentre quelle per intermedi partono dai 300 e possono arrivare a costare fino a 600 euro. I modelli professionali, di liuterie famose invece partono dai 1.000 euro in su, fino ad arrivare a cifre davvero proibitive. Per iniziare conviene optare per un modello per principianti in modo da non spendere troppo. Se poi vedete che lo strumento vi prende e volete continuare a suonarlo, allora dopo aver fatto un paio di anni di pratica potrete passare ad una chitarra di livello più alto.

Ovviamente la scelta dello strumento quando sarete più bravi dipenderà dai vostri gusti e non certo dal prezzo. Ci sono molte chitarre di fascia media che hanno un suono favoloso. Sul mercato sono disponibili chitarre classiche amplificate. Se non sapete come amplificare una chitarra classica, sappiate che basta utilizzare i comandi presenti sulla fascia laterale dello strumento, o semplicemente collegarla tramite un jack ad una cassa amplificata.

 

 

 

Come approcciarsi alla chitarra classica

 

La chitarra è uno degli strumenti più popolari degli ultimi anni e che ha avuto un grande successo grazie alla musica blues e rock degli anni ‘50 e alle sue varie diramazioni nel corso del tempo come l’hard rock, l’heavy metal e il pop. Ultimamente è stata un po’ messa in ombra dalle produzioni di musica moderna che prediligono suoni elettronici, ma la chitarra esercita sempre un grande fascino per la sua immediatezza mista all’incredibile complessità dei livelli più avanzati.

Non possiamo certo dirvi come suonare la chitarra classica, ma possiamo darvi qualche suggerimento su come approcciarvi senza scoraggiarvi troppo.

 

 

Lo studio

Appena avrete la vostra nuova chitarra tra le mani probabilmente non vedrete l’ora di andare su youtube e cercare di eseguire i vostri pezzi preferiti. Calma e sangue freddo però, perché a meno che non siate dei geni della musica, potreste fare parecchia fatica sia fisica sia mentale. La chitarra, come gli altri strumenti, richiede un approccio molto paziente e la capacità di capire dove fermarsi quando si incontrano ostacoli particolari. Iniziate con il familiarizzare con lo strumento, toccando le corde a vuoto e abituandovi al loro suono.

Procedete con calma e rendetevi conto che anche solo passare da un semplice Do Maggiore a un La Minore o eseguire un giro completo di Do Maggiore all’inizio può essere una bella sfida. Inoltre tenete sempre monitorate le vostre falangi e non sforzate troppo le dita, in modo da permettere alla mano di allungarsi naturalmente e ai calli di crearsi senza farvi vedere le stelle.

 

Le corde

Quando vedrete la vostra chitarra classica ovviamente vorrete subito provare a suonarla. Dopo aver dato un po’ di plettrate e premuto qualche tasto però vi consigliamo vivamente di cambiare le corde. Solitamente le corde montate sulle chitarre nuove lasciano abbastanza a desiderare per due motivi: o sono molto vecchie o semplicemente sono di bassa qualità. In entrambe i casi vi conviene procurarvi un set di corde e cambiarle.

Per sostituire le corde della classica è necessaria un po’ di manualità, quindi fatevi aiutare (e insegnare) da un esperto, vedete tutorial su youtube o magari fatevi dare qualche dritta dal maestro. Vi renderete subito conto della differenza tra le corde vecchie e quelle nuove. Procuratevi anche un accordatore elettronico e tenete sempre la chitarra accordata in modo preciso, così vi abituerete al suono giusto e alla tonalità base delle corde.

 

 

Metronomo e maestro

Il tempo, questo sconosciuto. Sono tantissimi i musicisti in erba che iniziano subito a studiare accordi e scale senza tenere minimamente conto del ‘beat’, del ‘groove’ e soprattutto del metronomo. È vero, studiare a metronomo è estremamente noioso, ma assolutamente necessario nel caso vogliate crescere come musicisti. Anche quando sentite strimpellare qualcuno in spiaggia, se vi sembrerà bravo allora vorrà dire che avrà studiato ‘a metronomo’ quei pezzi all’apparenza semplici.

Nel caso non abbiate proprio idea di dove cominciare o se avete davvero intenzione di imparare col tempo concetti più avanzati, allora trovate un buon maestro. Non è detto che dobbiate per forza andare dal più bravo della vostra città, ci sono molti ragazzi in gamba che danno lezioni ai principianti a prezzi convenienti.