Ultimo aggiornamento: 15.04.21

 

I software per la scrittura di musica e la registrazione sono ormai diventati di utilizzo comune tra gli artisti professionisti e amatori. 

 

Il metodo cartaceo per la stesura degli spartiti sembra ormai superato, grazie a diversi programmi per fare musica. Questi software sono arrivati sul web sin dagli albori della sua esistenza, d’altronde quale miglior modo per risparmiare carta e soprattutto tempo per la stesura di uno spartito? Chiaramente non tutti i compositori e musicisti sono soliti scrivere la loro musica sul pentagramma, ma è sempre una buona idea tenere i propri brani salvati in qualche modo. 

C’è chi usa dei fogli dove scrive semplicemente la struttura, altri invece preferiscono registrarli prima di andare in studio in modo da avere una ‘bozza’ di quello che poi sarà il risultato completo. In realtà nel caso si vogliano depositare i propri brani alla SIAE per poter vendere il proprio album in Italia, occorre avere almeno le prime battute di ogni brano scritte su uno spartito. 

Per questo può tornare vantaggioso conoscere qualche programma per la scrittura musicale, o magari anche solo per la registrazione. Molti software permettono non solo di scrivere spartiti, ma anche di riascoltare il brano tramite l’utilizzo di suoni midi, un buon modo per creare delle bozze. Allo stesso modo sarà possibile usare diversi strumenti, così potrete creare le partiture per tutti i membri della band o dell’orchestra. 

Vediamo adesso quali sono i cinque programmi più usati, come funzionano e soprattutto dove trovarli. 

MuseScore

MuseScore è un software Open Source per la stesura di brani musicali. Cosa vuol dire? Semplice: potrete scaricarlo gratuitamente dal sito ufficiale e magari fare una donazione ai programmatori per contribuire agli aggiornamenti del software. Il programma è disponibile per la maggior parte dei sistemi operativi, compreso Linux. Si tratta di uno dei software più conosciuti, non a caso viene utilizzato da molti musicisti in erba e anche da quelli più avanzati. 

Gli spartiti di MuseScore si creano rapidamente grazie alla semplicità del programma e ad un pratico sistema che vi permette di effettuare il drag and drop delle note e delle varie figure sul pentagramma. Potrete creare un pentagramma da stampare per poterlo tenere sul leggio. Sarà anche possibile riascoltare il proprio lavoro tramite i MIDI e stampare lo spartito in modo da poterlo portare in sala prove. 

Si tratta di un software molto semplice, infatti non sarà possibile usare più di una traccia, utile per scrivere una melodia principale o dei soli da memorizzare, un po’ di meno se volete preparare uno spartito per tutta la band. Come molti altri programmi simili, anche questo vi dà la possibilità di collegare la vostra tastiera MIDI o il controller per la stesura degli spartiti direttamente dallo strumento. Potrete effettuare il download di MuseScore dal sito ufficiale.

 

Finale

Uno dei programmi più leggeri per programmare musica e per la creazione di spartiti musicali da stampare, ideale se non avete molto spazio sull’hard disk o se il vostro PC inizia a sentire il peso degli anni. L’interfaccia spartana in realtà nasconde molte funzioni, inoltre si rivela facile e rapida da utilizzare. Finale si divide in due versioni: quella base chiamata Notepad scaricabile gratuitamente, e quella a pagamento che si presenta con un prezzo abbastanza alto, ripagato da funzioni più avanzate ideali per professionisti. 

Guitar Pro

Lo mettiamo alla fine della lista perché si tratta di uno dei programmi per creare musica a pagamento, Guitar Pro è utilizzato specialmente dai chitarristi. Come si può evincere dal nome, il software vi permette di scrivere tablature per chitarra su un pentagramma che riporterà automaticamente le note. Per poterlo usare occorre saper leggere una tablatura per chitarra, quindi sapere come scrivere i vari tasti da premere che appariranno sotto forma di numeri sullo spartito. 

Guitar Pro è un programma MIDI, quindi una volta scritta una battuta potrete ascoltarla e modificarla a piacimento, molto utile per la stesura di interi brani o semplicemente per salvare dei riff o degli assoli. È possibile usare più di una traccia per creare due chitarre, aggiungere il basso e anche la batteria. L’editor degli strumenti è abbastanza semplice da usare e nelle ultime versioni è anche possibile scegliere tra i MIDI e dei campioni in WAV più orecchiabili, modificando anche l’amplificazione. 

Da apprezzare la presenza di un editor per scegliere tra chitarre di ogni tipo per adattare lo spartito al numero di corde del proprio strumento. L’unico neo di Guitar Pro sta nelle sue regole di scrittura alquanto ‘ferree’ a livello di metrica, quindi dovrete conoscere un minimo di teoria musicale per poterlo usare senza troppi patemi d’animo. Per usarlo dovrete anche conoscere le note musicali in inglese

 

Sibelius 

Un software decisamente più complesso rispetto ad altri trovati sul web, Sibelius è consigliato ai compositori più avanzati ed esperti che vogliono creare spartiti complessi per interi brani. Le funzioni della versione a pagamento vi consentono di lavorare su più tracce, così potrete creare spartiti per ben sedici strumenti. La versione base invece vi consente di creare uno spartito per un singolo strumento, quindi torna molto utile per tenere da parte idee e scrivere la notazione musicale per la composizione di un brano. 

 

Tastiera musicale online

A volte ci sono degli accordi o delle note che proprio non vengono in mente, specialmente mentre si sta scrivendo uno spartito senza avere lo strumento sotto gli occhi. Per questo può tornare utile fare un salto sul sito con una tastiera musicale online. Tra questi vi consigliamo Casey Rule in quanto si rivela molto immediato e soprattutto non presenta fastidiosi pop-up. Ogni tasto del pianoforte corrisponderà a uno sulla tastiera, inoltre potrete usare anche il mouse. In alternativa, per un suono leggermente migliore potrete andare su Skoove, ma vi avvisiamo che ogni tanto potreste trovare degli ad e dei pop-up. 

A questo punto avete tutto quello che vi serve per creare la vostra musica e puntare al successo che hanno avuto gli album dei Dire Straits o di Tiziano Ferro (in base al genere che preferite).

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
2 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Marco
Marco
1 month ago

Chiedo se è possibile mentre si suona uno strumento , la possibilità del programma di scrivere la relativa musica sul pentagramma

PManager
Admin
1 month ago
Reply to  Marco

Salve Marco,

al momento non ci sono software in grado di soddisfare questa esigenza. L’unica possibilità è usare un programma a pagamento chiamato Reaper, dove è possibile registrare la traccia e poi esportarla in un file XML da leggere in seguito con Musescore come spartito. Una procedura un filo macchinosa che tra l’altro potrebbe non funzionare con tutti gli strumenti musicali e richiede una configurazione specifica del software.

Saluti

Team LCF