Ultimo aggiornamento: 21.10.20

 

Tromba – Consigli d’acquisto, Classifica  e Recensioni

 

Non ci avevamo mai pensato prima d’ora ma probabilmente la tromba è lo strumento “più militare” che ci sia. D’altra parte fin dall’antichità, strumenti che possono essere ritenuti a tutti gli effetti i suoi antenati, erano impiegati per scopi militari e per impartire ordini. Pensiamo poi all’adunata, al silenzio, alla carica per non parlare della fanfara dei bersaglieri. Ma sapete cosa? Noi la tromba la preferiamo quando usata per fare semplicemente musica, quella, se ben suonata, non uccide nessuno. Se anche voi avete voglia di fare della buona musica, allora provate con una di queste due (oppure con le altre della nostra selezione): la Yamaha YTR-2330 è una ottima entry level con un timbro brillante e definito. La pTrumpet 700626 è una buona soluzione per introdurre i più giovani allo studio della tromba, ha un buon timbro.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori trombe – Classifica 2020

 

Dopo aver preso visione della nostra classifica vi suggeriamo di leggere la recensione scritta per ciascuna tromba, chissà che non possiate trovare il vostro nuovo strumento tra quelli più venduti online. A vostra  disposizione ci sono dei link che vi conducono a dove acquistare a prezzi bassi la tromba che state cercando. Prima di decidere prendetevi tutto il tempo necessario per confrontare i prezzi.

 

 

1. Yamaha YTR-2330 tromba

 

È una tromba in SIb che riteniamo particolarmente adatta per chi comincia  a studiare lo strumento. La YTR-2330 ha la campana in due pezzi è in ottone giallo e si fa immediatamente apprezzare per il timbro brillante, definito ed omogeneo. 

Altro punto di forza, secondo noi, sta nel peso bilanciato che vita l’affaticamento del trombettista che può anche riscontrare la comodità nella presa offerta dall’anello regolabile alla terza pompa il quale consente di tenere la mano in una posizione naturale, cosa che va a vantaggio della tecnica di esecuzione. 

I pistoni sono in monel e indubbiamente garantiscono una buona resistenza all’usura e soprattutto alla corrosione. In conclusione la YTR-2330 è una tromba entry level (oltretutto fornita con una bella custodia) ma di buona fattura. Attenzione perché quando diciamo che è entry level non ci riferiamo al prezzo, visto che non costa poco.

 

Pro

Suono: La tromba suona magnificamente, difficile non restare stupiti dal suo timbro definito, brillante ed omogeneo.

Comoda da suonare: Lo strumento è ottimamente bilanciato, in più l’anello regolabile alla terza pompa aiuta a tenere la mano in una posizione naturale.

Materiali: Ottimi i materiali che fanno di questa tromba uno strumento resistente e duraturo nel tempo, difficilmente perderà valore il che è un vantaggio per chi un giorno vorrà rivenderla.

 

Contro

Costo: Può essere difficile spendere a cuor leggero la somma necessaria per l’acquisto della YTR-2330 se poi questa deve finire nelle mani di un giovane aspirante trombettista.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. pTrumpet 700626 Tromba con Bocchino e Borsa

 

La pTrumpet è una tromba in SIb. La particolarità dello strumento sta nei materiali, non aspettatevi di trovare il classico ottone, nossignori la pTrumpet è costruita in ABS, volgarmente detto anche plastica. Tromba di plastica, dunque è un giocattolo. Equazione sbagliata, sebbene indubbiamente ne abbia tutto l’aspetto, perché questo è uno strumento vero e proprio, magari non eccezionale ma pur sempre di uno strumento musicale si tratta. 

Perché la scelta della plastica allora? Sicuramente per fornire ai giovani studenti un qualcosa di leggero, comodo da trasportare e resistente nonché economico. Parliamo dunque di una tromba didattica, dal prezzo contenuto, che torna utile a chiunque voglia esercitarsi quando non è il caso di portarsi dietro lo strumento principale. 

Il timbro ci è piaciuto ma ci sono comunque una serie di problemi da segnalare a cominciare da quello che vince per distacco: i pistoni si inceppano. Proseguendo con l’elenco dei problemi c’è la scarsa intonazione e la valvola di sfiato si apre con difficoltà. Aggiungiamo una bag scarsamente protettiva, utile solo per il trasporto.

 

Pro

Timbro: Ciò che più ha stupido della pTrumpet è il timbro che secondo noi è realmente buono per la categoria.

Leggera: Chi compra questo modello è perché ha anche l’esigenza di portarsi dietro lo strumento, magari per andare a lezione. La scelta dell’ABS elimina i problemi di peso e conferisce anche una buona resistenza.

Costo: A nostro avviso tra i punti di forza va assolutamente citato il prezzo, è l’ideale per quei genitori che almeno all’inizio non se la sentono di spendere troppi soldi senza la certezza che la passione del figlio si concretizzi.

 

Contro

Meccaniche: La cosa più criticata sono stati i pistoni, questi purtroppo tendono a bloccarsi provocando sentimenti di ira nei trombettisti. Problemi anche per la valvola di sfogo che si apre a fatica.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Classic Cantabile Brass TT-500 Tromba tascabile 

 

Continuiamo con le trombe particolari, anche se questa volta si tratta di uno strumento fatto con materiali più classici come l’ottone. La Brass TT-500 è tascabile. Non fatevi trarre in inganno, nella vostra tasca, per quanto grande, non ci entrerebbe ma è comunque compatta. 

A chi si rivolge? Ai principianti, ai trombettisti dilettanti.  È un buono strumento da studio e con un rapporto qualità/prezzo niente male. Il timbro è caldo, l’intonazione non dà modo di lamentarsi così come le meccaniche che però vanno lubrificate per bene. 

Lo abbiamo detto in precedenza, al TT-500 è in ottone, i materiali sono buoni in rapporto al prezzo ma non possiamo evitare di far notare come la laccatura avrebbe richiesto maggior cura e attenzione. C’è una una borsa per il trasporto che torna utile anche per proteggere lo strumento da urti leggeri (non è rigida) e naturalmente dalla polvere.

 

Pro

Suono: La tromba suona bene secondo noi, ci è piaciuto il timbro caldo e l’intonazione non delude, come primo strumento può andare bene.

Meccaniche: Se ben lubrificati i pistoni non vi daranno problemi e una cosa del genere di certo non era scontata in quanto si tratta pur sempre di uno strumento per principianti.

Prezzo: Niente male neanche il costo della tromba che secondo noi rispecchia il suo reale valore. Vantaggioso? Diciamo che è un buon prezzo.

 

Contro

Rifiniture: Come spesso accade con gli strumenti economici, le rifiniture sono poco curate. In questo caso particolare la laccatura è imperfetta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Muslady Tromba Bb Ottone Standard Strumento a fiato

 

Restiamo nell’ambito delle trombe per principianti con la Muslady. L’offerta è davvero allettante perché oltre allo strumento c’è una bella dotazione di accessori ma prima di parlarne chiariamo che siamo al cospetto di uno strumento in SIb realizzato in ottone. Dicevamo degli accessori, cominciamo dalla borsa che sebbene non rigida ha comunque una imbottitura sufficiente e può essere trasportata a mano oppure a tracolla. 

Sicuramente utili i morbidi guanti così non lasciate ovunque le vostre impronte digitali ma soprattutto non evitate che il sudore entri in contatto con la Muslady. Ad ogni modo trovate anche un panno per la pulizia. Non è finita qui perché è presente anche un accordatore a clip. Tutto questo vi viene venduto a un prezzo che secondo noi più basso non poteva essere. 

È doveroso dire qualcosa sul suono, vi risparmiamo inutili giri di parole: suona bene come dimostra la soddisfazione espressa dai consumatori. È bene ricordare che comunque parliamo di uno strumento per principianti, chi è già a un livello più avanzato difficilmente si entusiasmerà. La tromba è leggera e il poco peso è ben distribuito.

 

Pro

Conveniente: Siamo convinti del fatto la la Muslady abbia un buon rapporto tra la qualità e il prezzo, è fatta con del buon ottone ma il prezzo rimane basso.

Suono: Tra gli strumenti di fascia economica questo è uno di quelli con il suono migliore come dimostrano le recensioni di numerosi clienti soddisfatti.

Accessori: Buona la dotazione, in particolare ci è piaciuta la borsa che presenta una soddisfacente imbottitura.

 

Contro

Per dilettanti: Le doti positive descritte possono essere apprezzate solo se si tiene conto che questa tromba è e resta per dilettanti, dunque chi si trova a un livello più avanzato non la riterrà adatta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Andoer tromba BB B Flat in ottone exquisite con bocchino 

 

Se la vostra priorità è spendere poco, la Andoer è sicuramente da tenere in considerazione. Chiaramente parliamo di una tromba per principianti e con il budget risicato. Lo strumento è fatto in ottone, la qualità dei materiali ci pare essere buona, cosa che diciamo anche considerando il costo. 

Buono il peso così come la sua distribuzione, in sostanza il bilanciamento è soddisfacente. Meno soddisfacenti, invece, sono le meccaniche, in particolare le lamentele dei clienti si concentrano su l’eccessiva durezza dei pistoni, problema che non risolve neanche una buona lubrificazione con miglioramenti appena percettibili. 

Risulta difficile anche dosare l’aria e come verificato da alcuni clienti, il problema non è dovuto al bocchino quindi anche cambiandolo non risolverete nulla. Come accessori ci sono una custodia morbida, un paio di guanti e un panno per la pulizia.

 

Pro

Costo: La tromba risponde perfettamente alle esigenze di chi innanzitutto cerca qualcosa che non abbia un costo eccessivo.

Materiali: La qualità complessiva non è malvagia, la Andoer è costruita con del buon ottone che conferisce una accettabile resistenza.

 

Contro

Meccaniche: L’aspetto meno convincente lo abbiamo individuato nell meccaniche: i pistoni sono troppo duri e neanche lubrificandoli si ottengono risultati apprezzabili.

Dosaggio del fiato: Difficoltà si riscontrano nel dosare correttamente il fiato, il problema purtroppo non dipende dal bocchino altrimenti sarebbe stato sufficiente sostituirlo. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Bontempi 32 3831 – Tromba metallizzata 

 

Bontempi è famosa per gli strumenti musicali dedicati ai bambini e anche questo modello si rivolge ai più piccoli. Si capisce fin da subito che si tratta di un giocattolo che è cosa ben diversa da una tromba adatta alla didattica tuttavia potrebbe far sbocciare nel piccolo la passione per la musica. 

Il suono viene messo a un volume basso ma considerato che le orecchie dei bambini sono delicate, non è un male e siamo certi che la cosa farà piacere anche ai genitori. Per essere un giocattolo possiamo dire che le meccaniche (volendo usare un parolone) sono buone. 

I materiali sono scadenti ma dobbiamo anche tenere conto del fatto che il giocattolo costa veramente poco. Da un punto di vista estetico la riproduzione ci sembra essere abbastanza fedele. La versione che vi proponiamo è da 32 cm ma chi lo desidera trova disponibile anche quella da 42 cm.

 

Pro

Prezzo: Cercate un giocattolo divertente per il vostro bambino o la vostra bambina senza spendere tanti soldi? L’avete trovato.

Design: Nonostante si tratti di un giocattolo il design non si discosta molto da quello di una vera tromba, è una buona riproduzione.

Volume: Non correte il pericolo che vostro figlio vi perfori i timpani ma soprattutto non provochi danni ai suoi in quanto il volume del suono è basso e in questo caso bisogna vedere ciò come un aspetto positivo.

 

Contro

Materiali: Durerà a lungo? Abbiamo dubbi in merito poiché la qualità dei materiali non è molto buona, le plastiche appaiono fragili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Ammoon tromba Bb B in ottone piatto squisito con boccaglio e guanti

 

Ammon è un marchio conosciuto per gli strumenti low cost e di certo non si può dire che la tromba in questione costi tanto. La sua tonalità è in SI bemolle ed è fatta in ottone. Come strumento è leggero, si regge bene anche con una sola mano ed è adeguatamente bilanciato. 

Magari potrebbe essere superfluo specificarlo ma, a scanso di equivoci, chiariamo che si tratta di uno strumento entry level che può fare al caso di studenti giovanissimi che hanno appena cominciato a prendere lezioni. 

Certo, per l’apprendimento sarebbe preferibile qualcosa di più performante ma se il budget a disposizione non permette di affrontare un acquisto più impegnativo, la proposta di Ammoon può essere valida. Inseme alla tromba ci sono anche un paio di guanti e una borsa per il trasporto.

 

Pro

Prezzo: Chi non dispone di un buon budget potrebbe trovare nella tromba Ammon la soluzione ai suoi problemi.

Materiali: Costruita in ottone la tromba dimostra di avere una buona solidità, resta comunque un oggetto leggero e comodo da tenere tra le mani.

Custodia: Non manca una pratica e utile custodia, perfetta per trasportare lo strumento ovunque si voglia andare.

 

Contro

Per neofiti: Nonostante i pregi descritti questa resta una tromba per dilettanti che mai prima d’ora hanno suonato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Bach 180s-43 Stradivarius Tromba

 

Siamo al cospetto di una tromba di altissimo livello. I principianti leggano pure sperando di averne una tra le mani un giorno, ma sappiate che la Bach si rivolge ai professionisti. È uno strumento di ottima qualità e ci vogliono tanti, anzi, tantissimi soldi per comprarla. 

Il suono lascia stupiti e si emette con facilità, verrebbe quasi da dire che suona da sola,  l’intonazione è perfetta. Le meccaniche sono impeccabili con una eccellente risposta dei pistoni in monel. I materiali sono degni del suo prezzo con la campana ramata e argentata. 

La tromba è accompagnata da una custodia che non solo è molto resistente ma anche elegante, di classe, rivestita in pelle. Se siete tipi da regali facoltosi e state pensando di fare un presente al vostro amico trombettista, con la Bach farete un’ottima figura.

 

Pro

Sound: Basta ascoltarne il suono per capire che si tratta di una tromba “seria” adatta per soddisfare le esigenze dei professionisti.

Intonazione: La bontà della emerge anche dall intonazione che la caratterizza, anche in questo caso possiamo parlare di perfezione assoluta.

Custodia: Il case è un valore aggiunto, non solo è molto resistente e quindi capace di garantire protezione a un oggetto di valore ma ha anche un design elegante.

 

Contro

Prezzo: La Bach è venduta a un prezzo che potrebbe farvi sbiancare, costa così tanto che la si riesce a vedere solo tra le mani di chi con la musica ci campa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere una buona tromba

 

Abbiamo messo insieme le offerte di maggiore interesse disponibili sul mercato affiancando alle trombe della migliore marca anche altre di produttori meno noti, così da fornire come alternativa qualche strumento più economico in quanto non tutti possono spendere certe cifre. Alla base della nostra selezione non sono stati secondari i pareri dei consumatori che, anzi, ci hanno fornito degli spunti molto interessanti e dei quali vi faremo partecipi nel corso della nostra analisi sulle migliori trombe dl 2020. Per fornirvi un’informazione completa vogliamo condividere con voi una serie di criteri utili a comprendere come scegliere una buona tromba e soprattutto a individuare la migliore tromba.

La tonalità, canneggio e pistoni

Quale tromba comprare ma soprattutto, in quale tonalità? Eh si perché appartiene alla famiglia degli ottoni, ovvero tutti quegli strumenti che producono il suono grazie alla vibrazione dell’aria immessa dal trombettista. Per questo può essere in SI bemolle (la più usata), MI bemolle, DO, RE e FA. Naturalmente non possiamo essere noi a dirvi quale tonalità scegliere, si tratta di una scelta personale che dipende dalle vostre esigenze, tuttavia se volessimo dare un consiglio a un principiante suggeriremmo quella in SI bemolle. 

Tonalità a parte, e ci riferiamo ai principianti che probabilmente queste cose non lo sanno, è che c’è da valutare anche il canneggio, ossia, la misura del tubo. Più è grande la misura del tubo maggiore è lo sforzo richiesto ai polmoni; ecco perché chi è agli inizi dovrebbe cominciare con la misura M oppure ML. Infine ci sono da valutare i pistoni. 

Negli strumenti entry level solitamente sono in nichel che presenta il vantaggio di essere resistente e non è eccessivamente pregiudicato da una disattenta manutenzione. Uno strumento economico può anche avere i pistoni in Monel che offre una grande resistenza alla corrosione, tuttavia a differenza delle nichel, richiede più cure manutentive. I pistoni Monel si caratterizzano per una meccanica più fluida.

 

Il bocchino

Un paragrafo separato merita il bocchino, la scelta è davvero ampia. È importante sapere che il suono della tromba cambia in base alla profondità della tazza del bocchino, ovvero la sua cavità. Questo importante elemento dello strumento deve avere l’appoggio confortevole e deve adattarsi alla conformazione della bocca e dei denti. Più in generale, se si vuole ottenere un suono caldo e cupo, serve un bocchono profondo, questo però richiede maggire fatica in quanto serve più aria. I bocchini più piatti e con la tazza alta, invece, favoriscono una vibrazione acuta e richiedono meno fatica.

Il budget 

Nei limiti del possibile evitare strumenti troppo economici in quando le meccaniche sono scarse e complicano l’apprendimento dello strumento. Certo non si può pensare di mettere uno strumento costosissimo nelle mani di un ragazzino ma bisogna comunque cercare di trovare un buon compromesso. 

Se si è decisi a studiare con una certa serietà, bisogna mettere in conto un investimento di almeno 500 euro e parliamo comunque di entry level, anche se di buona qualità. Esistono trombe sotto questa cifra? Certamente! Vale la pena comprarle? Dipende dall’età del ragazzo, dal livello del corso di studio e così via. In merito, consultarsi con il maestro, è sempre una scelta saggia.

 

 

 

Come utilizzare la tromba

 

Imparare a suonare la tromba non è impresa semplice, tuttavia le difficoltà possono essere superate con il giusto impegno. La buona volontà è fondamentale ma da sola non basta senza il supporto di un bravo maestro. Intanto che ne trovate uno, prendete in considerazione i suggerimenti che seguono.

Per i primi due anni

Non è nostra intenzione spaventarti ma sappiate che generalmente per la corretta impostazione servono circa due anni. Quella dell’impostazione è una fase delicata poiché se non si correggono gli errori si compromette l’intero percorso del trombettista. 

Sapete qual è un errore classico da novellini? Cercare di raggiungere fin da subito le note più alte. Sforzare prematuramente le labbra quando non si ha ancora la necessaria preparazione comporta una postura scorretta e pessime abitudini delle quali non ci si libera più. Quindi, come primo appunto segnate “mai e poi mai forzare l’estensione”.

 

La preparazione

Ogni volta che si suona la tromba c’è tutta una fase preparatoria. La testa e la schiena devono stare dritte preoccupandosi di tenere le spalle leggermente all’indietro. La pancia, al contrario deve stare in fuori. Rilassatevi e prendete fiato, se dovete suonare note lunghe, prima espellete l’aria quindi gonfiate i polmoni che non significa gonfiare il petto. Premete le labbra insieme, devono esercitare una pressione minima sul bocchino. Mettete la lingua in una posizione tale com se voleste pronunciare “tha”. 

Se volete delle note acute la posizione della lingua deve essere funzionale alla pronuncia di “ti” mentre il “toh” è per le note gravi. Nell’emissione delle note acute e gravi gioca un ruolo importante anche la gola che nel primo caso deve essere “stretta” nel primo caso, rilassata e aperta nel secondo.

La manutenzione

Una tromba per suonare bene deve essere efficiente altrimenti tra i primi problemi avrete i pistoni che si bloccano. Come si ottiene una tromba efficiente? Mediante una corretta manutenzione che generalmente porta via un’oretta del vostro tempo. Lo sappiamo, preferireste trascorrere questi 60 minuti suonando ma credeteci, quello della cura dello strumento è una cosa molto importante. Com prima cosa smontate pistoni e pompe. 

Con della carta assorbente asciugate tutti i pezzi, controllate che non resti alcun tipo di residuo. Prendete un recipiente abbastanza grande e riempitelo con acqua tiepida, aggiungete qualche goccia di detersivo per piatti. Mettete i pistoni nell’acqua ma facendo attenzione che i feltri non si bagnino. Vanno immersi in acqua anche le pompe e il resto della tromba. Il tutto deve restare in acqua per circa 30 minuti. È importante procurarsi un kit per la pulizia dello strumento in quanto comprende tutti gli utensili necessari. 

Con gli spazzolini che trovate nel kit pulite delicatamente tutti i pezzi. Il bocchino può essere pulito con dentifricio e l’apposito spazzolino. Una alternativa per la pulizia del bocchino è lasciarlo in ammollo in aceto bianco. Ricordate di sciacquare tutto con abbondante acqua corrente e poi di asciugare ogni pezzo scrupolosamente. Pompe e pistoni vanno lubrificati con un olio dedicato mentre il corpo della tromba va lucidato con un panno.

 

 

 

Domande frequenti

 

Vorrei imparare a suonare la tromba ma ormai ho più di 50 anni, è un problema?

Non si è mai troppo vecchi per imparar a suonare la tromba, anche quando si è in là con gli anni, quindi oltre i succitati 50 anni della domanda, è possibile apprendere i segreti di questo affascinante strumento a fiato.

Con quale tromba bisogna cominciare a fare pratica?

Tutti cominciano con la tromba in SI bemolle che oltretutto è la più diffusa, dopo aver acquisito la necessaria abilità si può passare a quelle di altre tonalità che sono DO, FA, MIb e RE.

 

Da qualche tempo i pistoni e la pompe si bloccano, cosa posso fare?

Quando si nota che i pistoni e le trombe si bloccano è necessario intervenire con della carta assorbente per pulire le zone interessate. I pistoni vanno lubrificati con dell’olio per tromba. Questi interventi di manutenzione se eseguiti periodicamente evitano il sorgere del problema appena descritto.

 

Come viene prodotto il suono della tromba?

Il trombettista immette aria nello strumento facendo vibrare le labbra che sono a contatto con il bocchino. Di fatto, dunque, sceglie la nota da riprodurre modificando la pressione del flusso di aria, l’apertura labiale e la muscolatura facciale. All’aumentare apertura delle labbra più grande è la portata del flusso d’aria ma diminuisce la pressione con il conseguente ottenimento di una nota grave. Tenendo, invece, le labbra più chiuse diminuisce la portata del flusso d’aria ma aumenta la pressione, quindi si ottiene un suono più acuto.

 

Quante ottave di estensione ha una tromba?

Non c’è una risposta univoca in quanto non dipende dallo strumento ma da chi lo suona, tutto dipende dalla sua bravura e naturalmente anche da quanto interessa al trombettista avere una estensione di ottave ampia.

Se la tromba ha solo tre pistoni, com’è possibile ottenere tante note?

In vero le note non si ottengono per mezzo dei pistoni che hanno il solo compito di deviare l’aria. Il trombettista proprio con l’aria può produrre le note ma tutto dipende sempre dalla sua abilità.

 

A cosa serve la sordina?

La sordina serve per cambiare il suono della tromba attutendolo e cambiandone il timbro.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments