Ultimo aggiornamento: 15.04.21

 

Il simpaticissimo cantante e giudice di X-Factor è diventato una vera e propria celebrità sia nel nostro Paese sia nel Regno Unito. Scopriamo di più su di lui.

 

Michael Holbrook Penniman Jr., in arte Mika, nasce a Beirut nel 1983. Probabilmente conoscerete il cantante Mika grazie alla trasmissione X-Factor, dove l’artista ha partecipato a più edizioni come giudice. Nonostante il suo aspetto simpatico, che dà l’idea anche di una certa spensieratezza, è un musicista molto preparato che conosce molto bene i generi e sa come far crescere i giovani nel programma. 

Giudice giusto e a volte anche severo, Mika insieme a Manuel Agnelli riesce capire le potenzialità e le difficoltà dei concorrenti. Basta vedere l’ottimo lavoro svolto con NAIP, un musicista di ottimo livello che aveva già maturato una notevole esperienza con i Dissidio (gruppo hardcore metal) e da solista, portandolo a crescere ancora di più all’interno del programma. Proprio questa sua serietà mista alla grande simpatia lo ha reso molto amato, d’altronde i vari fan club di Mika sono una prova di quanto abbia catturato il pubblico con la sua personalità e la sua musica. 

La dislessia e la famiglia

Dopo essere fuggito con la famiglia in Europa a causa della guerra civile libanese, Mika all’età di soli 7 anni inizia a comporre i suoi primi brani musicali. Il cantante soffre di dislessia, cosa che non lo sprona a studiare e in qualche modo lo indirizza sempre di più verso la carriera da musicista. La madre infatti lo convince a trovare subito la sua strada in ambito musicale. La dislessia gli crea comunque qualche problema nella lettura delle note sul pentagramma, ma proprio grazie alla madre riesce a trovare la motivazione per non mollare. 

Con i genitori ha un rapporto abbastanza difficile, specialmente con il padre dal quale si distacca, assumendo proprio lo pseudonimo Mika per non farsi conoscere con il suo cognome. Il padre, statunitense, consulente finanziario in Libano era stato rapito, un’esperienza che lo aveva cambiato al punto da renderlo quasi irriconoscibile nei comportamenti. Mika è riuscito a riallacciare i rapporti con il padre solo in età adulta. 

 

Il successo con Myspace

Prima dell’arrivo dei social network e di Youtube, Mika si fece notare grazie a una piattaforma molto usata dai musicisti: Myspace. Questo particolare sito dava la possibilità di creare una semplice pagina dove poter caricare qualche brano e condividerlo con gli utenti iscritti. Nel 2006 la musica godeva ancora di grande interesse e i discografici erano alla ricerca di talenti, cosa che ha permesso a Mika di venire scoperto da una label che gli produce il primo singolo di successo: Grace Kelly. 

Grazie a questa prima pubblicazione, compone il suo album d’esordio ‘Life in Cartoon Motion’ che vende ben 7 milioni di copie. Il suo stile tra il pop, il glam e la dance cattura, specialmente per la sua voce in falsetto capace di raggiungere note elevatissime. Tastiere Yamaha, ritmiche di chitarra funk alla Prince e ritmi energici compongono le canzoni di Mika più famose, sebbene l’artista è capace anche di cantare brani più lenti e ragionati. Le sue performance dal vivo sono esplosive e riescono a coinvolgere anche chi magari non è proprio un ascoltatore di quel particolare genere musicale.

 

È molto riservato 

Come ogni artista che si rispetti, è una persona molto riservata. Il profilo Twitter di Mika infatti contiene solo informazioni sulle sue prossime apparizioni in televisione, sulla sua musica e sulle opere di beneficenza alle quali partecipa. Nel 2012 fa il suo coming out, infatti sin dall’uscita dei suoi primi lavori Mika è fidanzato con Andreas Dermanis, un documentarista di Londra. Il compagno di Mika è ancora più riservato di lui, come lo stesso musicista ammette. 

La vita privata di Mika spesso è lontana dai riflettori, nonostante l’artista si faccia vedere spesso in televisione. Mika ha ammesso di volere un giorno avere dei figli, ma ovviamente la vita da musicista sempre in tour non è proprio l’ideale per poter crescere dei bambini. Sui profili Instagram e Facebook di Mika vengono postate simpatiche fotografie dell’artista che ama comunque condividere alcuni semplici momenti di vita con i suoi fan.

Un linguista mancato

La dislessia di Mika non gli ha certo impedito di imparare e studiare le lingue straniere. Mika parla italiano fluentemente e sebbene ogni tanto non gli vengano in mente alcuni particolari termini o modi di dire, se la cava davvero bene. Conosce ovviamente l’arabo (lingua della madre) e l’inglese, sia perché è la lingua del padre statunitense, sia per il suo prolungato soggiorno in Inghilterra. Tra le altre lingue europee Mika parla molto bene spagnolo e francese, inoltre è capace di esprimersi anche in cinese. 

Allergia e amore per i cani

Nella movimentata biografia di Mika non mancano alcune curiosità, come ad esempio il suo grande amore per i cani. Il cantante ne possiede due di nome Melachi e Amira che ogni tanto ama fotografare e mostrare ai suoi fan. Mika è allergico a frutti di mare e alle noccioline, quindi deve stare un po’ attento a ciò che mangia, specialmente quando è in tour o nello studio di X-Factor. La sua personalità esuberante non si ferma di certo alla musica, infatti Mika adora il circo e gli spettacoli, così come i giocattoli (che colleziona avidamente) e il Tamagotchi. 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments