Ultimo aggiornamento: 30.11.21

 

Il Natale è un momento magico per adulti e bambini, reso ancora più speciale dall’atmosfera delle città e dalla musica. 

 

Nel periodo vicino alla vigilia di Natale è praticamente impossibile entrare in un negozio senza sentire le classiche canzoni tipiche del periodo, tutte caratterizzate da toni allegri che ci preparano a vivere dei giorni felici con tutta la famiglia. Certo, le canzoni di Natale a volte sembrano tutte uguali, ma sono un vero e proprio must al quale è davvero difficile sfuggire. D’altra parte sono un buon modo per entrare nel ‘mood’ natalizio, specialmente per chi vive questa festa con uno spirito positivo. 

Le musica di Natale è spesso di produzione statunitense, basta pensare alle grandi classiche ‘All I want for Christmas is you’ o ‘Last Christmas’. Ogni tanto però capita di ascoltare qualche ‘hit’ natalizia in italiano, a volte si tratta di brani originali, altre volte di versioni tradotte e riarrangiate dei brani più famosi. 

 

A Natale Puoi

Come molte canzoni di Natale, anche questa è nata da una pubblicità ed in seguito interpretata da diversi artisti. Deve il suo successo alla totale assenza di ‘product placement’ nel testo della canzone, in quanto non viene mai nominato il prodotto della pubblicità. Il brano viene cantato da una bambina, per questo è diventato popolare anche nelle scuole. Curiosamente, secondo alcune indagini di mercato, A Natale Puoi è diventato più famoso del classico ‘Tu scendi dalle stelle’, diventando una delle canzoni per bambini piccoli da ascoltare a Natale 

Jingle bell Rock

Il brano di Bobby Helms inciso nel 1957 è diventato una delle canzoni di Natale per bambini più famosa. Il brano è stato reinterpretato in tutte le salse, ovviamente anche in lingua italiana. Il brano ha il classico incedere della musica ‘country’ che si mescola con le campanelle natalizie, mentre i cori contribuiscono a fornire quel tocco di atmosfera in più. Una bella canzone che potrete suonare con i vostri figli, magari insegnando loro gli accordi sulla chitarra per bambini, per qualche esibizione in famiglia durante la vigilia. 

 

Bianco Natale

Bianco Natale è un altro canto di Natale preso in prestito dal repertorio statunitense. Il brano ‘White Christmas’ infatti è stato scritto dal compositore Irving Berlin nel 1940, sebbene il suo successo lo deve all’interpretazione di Bing Crosby nel 1942. La versione italiana ‘Bianco Natale’ fu creata dal giornalista e paroliere Filibello, per poi venire interpretata da diversi cantanti e con arrangiamenti diversi. Della scena italiana citiamo le versioni di Irene Grandi, Enrico Ruggeri, Laura Pausini, Marco Mengoni e Zucchero.

 

Buon Natale (se vuoi) – Eros Ramazzotti

Una delle poche canzoni di Natale italiane originali, tratta dal disco Perfetto di Eros Ramazzotti uscito nel 2015. La produzione e l’arrangiamento sono tipiche dello stile del cantautore, con un brano lento puramente pop dove la presenza di un sax riscalda l’atmosfera. La tanto amata e odiata, comunque inconfondibile voce di Ramazzotti parla di un Natale non proprio allegro, di una singola giornata che non può cancellare tutta la sofferenza e salvare l’umanità dal male. Il testo ‘stride’ leggermente con la musica, ma il messaggio finale è di speranza. 

Natale – Francesco De Gregori 

Di canzoni belle De Gregori ne ha scritte molte, tra le quali figurano anche quelle contenute nel breve EP di solo due tracce: Natale e Generale. Quest’ultima è probabilmente una delle più famose della produzione del cantautore, mentre Natale è ancora poco conosciuta. Fondamentalmente si tratta di una canzone d’amore che si sviluppa su un ritmo blues\folk con tanto chitarra slide. Nel brano De Gregori si augura di poter rivedere il proprio amore nel periodo di Natale, o quantomeno di riavere un contatto anche attraverso delle missive. 

 

Casa a Natale – Tiziano Ferro

Sebbene le strane regole della società ci vogliono tutti felici per il periodo natalizio, in realtà a molti il Natale mette una gran malinconia. Sarà per il clima, sarà per le giornate corte o magari per l’ansia del dover comprare regali per tutti i parenti, ma questa festività è spesso causa di malessere. Quello passato nel 2020 probabilmente è stato triste per tutti, vista la pandemia causata del Covid. Proprio a dicembre del 2020, Tiziano Ferro pubblica una triste ballata interpretata magistralmente come al suo solito. Non proprio una delle canzoni natalizie più canoniche, ma sempre bella da ascoltare.

 

Elio e le Storie Tese – Christmas with the yours

Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi è un modo di dire che tutti conosciamo, tradotto volutamente in maniera maccheronica dalla mitica band Elio e le Storie Tese. Una canzone di Natale a tutti gli effetti, sia per la composizione sia per la voce avvolgente di Graziano Romani che duetta con quella di Elio. Il testo è uno spasso, in quanto parla di tutti gli stereotipi della cena di Natale, usando un inglese che sembra adattato dall’italiano con Google Translator. Un brano sempre divertente e alternativo per farsi due risate con la famiglia e gli amici nel periodo natalizio. 

Zucchero – Così Celeste

Il testo del brano non ha molto a che vedere con il Natale, ma la canzone di Zucchero veniva usata negli anni ‘90 per delle pubblicità, per questo è entrata tra i vari brani natalizi preferiti dagli italiani. Il merito però va anche allo stile del brano: una lenta ballata accompagnata da cori che si avvicina molto alle produzioni dedicate al Natale, creando un’atmosfera raccolta dove la voce di Zucchero avvolge l’ascoltatore e lo trasporta. Il brano è stato estratto dal disco Spirito Divino uscito proprio nel 1995 e successivamente anche in versione singolo.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI