Ultimo aggiornamento: 25.09.20

 

Chitarra per bambini – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Prima che il vostro piccoletto vi chieda di regalargli una batteria e magari avere problemi con i vicini, vi conviene giocare d’anticipo e mettergli tra le mani una chitarra. Non è vero, stiamo scherzando, lasciate che sia il piccolo a decidere cosa voler suonare e se vi ha chiesto in regalo una chitarra, siete capitati proprio nel posto giusto perché parliamo di “sei corde” adatte ai più piccoli. Per voi che ci leggete e che siete interessati a questo bellissimo strumento, abbiamo selezionato diversi modelli, ve ne anticipiamo due: la Yamaha CS40II è una chitarra ¾ che riteniamo ideale per chi vuole cominciare a studiare lo strumento con il supporto di un maestro; una soluzione più economica, invece, è la 3rd Avenue STX20FNPK che ha un buon rapporto qualità prezzo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori chitarre per bambini – Classifica 2020

 

La nostra classifica unitamente alla recensione scritta per ogni strumento selezionato vi aiuterà a scegliere la chitarra più adatta a vostro figlio o nipote. Per selezionare gli strumenti abbiamo preso in considerazione anche i pareri e le esperienze dirette di altri consumatori per offrirvi un giudizio il più possibile oggettivo e incondizionato. Insieme all’analisi di ciascuna chitarra trovate un link che vi propone dove acquistare a prezzi bassi lo strumento. Per essere certi di risparmiare non dimenticate di confrontare i prezzi.

 

 

1. Yamaha CS40II chitarra classica ¾  in legno 6 corde nylon

 

Vogliamo cominciare con una chitarra adatta sì a dei bambini ma che abbiamo mostrato un certo impegno nel voler imparare a suonare e che magari mamma e papà vogliono far seguire da un maestro. L’impegno economico necessario all’acquisto della CS40II è superiore rispetto a gran parte di quello richiesto per altri strumenti che vedremo in seguito, ad ogni modo parliamo sempre di una cifra “abbordabile”.  

Una chitarra classica ¾ dunque si rivolge a bambini di 8 o 10 anni. La suonabilità è buona, questo è un dettaglio importante ai fini dell’apprendimento. Emette un suono equilibrato, caldo. Il manico è comodo e preciso per la categoria. Non ci piacciono le corde in dotazione ma basta cambiarle. 

Buone le meccaniche e dunque anche la tenuta dell’accordatura. Di qualità soddisfacente i materiali, il corpo è in palissandro. Niente male le rifiniture e la verniciatura in generale. Non è previsto nessun accessorio.

 

Pro

Suonabilità: Lo strumento si è messo in luce per la buona suonabilità, caratteristica importante per imparare a suonare. Bello anche il suono.

Manico: Abbiamo trovato un buon manico, sottile  dunque ideale per piccole mani ma anche scorrevole e con una buona precisione.

Accordatura: La chitarra ha delle buone meccaniche, ciò significa che non dovreste stare di continuo ad accordarla.

 

Contro

Extra: Non aspettatevi di trovare accessori, la confezione contiene soltanto lo strumento quindi dovrete comprare quantomeno una custodia.

Corde: Il nostro consiglio è di lasciar perdere le corde che trovate in dotazione e cambiarle con qualcosa di meglio, ne gioverà la chitarra.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. 3rd Avenue STX20FNPK Chitarra Classica Misura 1/4

 

Investimento contenuto al massimo per una chitarra sicuramente adatta per bambini di 4 – 6 anni anche se non perfettissima per lo studio non fosse altro per la pessima tenuta dell’accordatura pertanto se il vostro bimbo va da un maestro dovete essere pronti a un investimento maggiore per uno strumento migliore. 

Ciò non toglie che questa chitarra non sia ottima per prendere confidenza con lo strumento, per avere un primo approccio e strimpellare senza impegno. Belle le finiture lucide, esteticamente è perfetta. Monta delle corde in nylon ma c’è anche una muta di riserva. 

Non sono finiti qui gli accessori perché c’è anche una custodia morbida e un accordatore che come detto in apertura, utilizzerete spesso. Nel complesso lo riteniamo un buon articolo che innanzitutto garantirà tanto divertimento al piccolo chitarrista.

 

Pro

Prezzo: La chitarra è venduta a un prezzo poco impegnativo ed è da considerarsi vantaggioso in rapporto alla qualità dello strumento.

Accessori: Non solo costa poco ma l’articolo comprende anche una bag, un cambio di corde e un accordatore.

Estetica: La chitarra ha delle belle rifiniture, è uno strumento piacevole da guardare e dunque consigliato anche a chi cerca uno strumento a scopo arredo casa o locale.

 

Contro

Accordatura: Grosso difetto di questa chitarra, che ci porta a sconsigliarla a chi manda il figlio da un maestro, è la tenuta dell’accordatura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Navarra NV15PK 1/2 Set Chitarra Classica con Borsa 

 

La Navarra è una chitarra da 1/2 (o 2/4 se preferite, è la stessa cosa). È un articolo interessante innanzitutto perché dotato di accessori. Per essere più precisi c’è una custodia morbida, un accordatore, due plettri, uno spartito con una serie di brani e cosa da non sottovalutare ai fini dell’apprendimento, un CD che riproduce proprio i pezzi dello spartito. Chi lo desidera trovare questo strumento disponibile anche nelle misure di ¾ e 4/4. 

Il suono è quello di una chitarra per piccoli principianti e non migliore se prendete la variante da 4/4 solo perché di dimensioni adatte anche per gli adulti. Meglio sostituire le corde. Detto questo il rapporto qualità/prezzo è buono. Certo, le meccaniche sono di modesta fattura così come i materiali ma ricordiamo che stiamo parlando di una chitarra per bambini che non hanno mai suonato prima. 

Altra cosa che vogliamo porre all’attenzione del lettore poiché diverse persone si sono lamentate un po’ a sproposito è che se da un lato è vero che la tenuta dell’accordatura è modesta, è altrettanto vero che le corde nuove prima di assestarsi si scordano di continuo.

 

Pro

Accessori: Lo strumento è accompagnato da un bel po’ di accessori, visto che ci sono: una custodia, un accordatore a clip, uno spartito accompagnato da un CD con i brani.

Costo: A nostro avviso il prezzo proposto è interessante, con un investimento molto contenuto si fa felice un bambino o una bambina.

 

Contro

Meccaniche: La chitarra ha delle pessime meccaniche anche se in tutta onestà sono in linea con il costo dello strumento.

Corde: Quelle in dotazione servono a ben poco, è indispensabile sostituirle subito. Così facendo si noterà anche un miglioramento del suono.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Yamaha GL1 Guitalele Chitarra in Legno con Dimensioni Ukulele

 

Ammettiamo di esserci avvicinati con una certa curiosità a questo strumento che abbiamo voluto proporre per le sue dimensioni ridotte, praticamente è poco più grande di un ukulele ma è progettato per avere l’accordatura standard della chitarra. Chiariamo subito un punto: lo strumento è adatto per gli adulti e per i bambini ma attenzione a valutare bene le misure del manico. 

Sebbene possiamo paragonare questo “guitalele” a una chitarra da ¼ riteniamo che il manico sia più indicato per bambini di circa 10 anni, d’altro canto un adulto potrebbe trovare i tasti troppo piccoli per prendere comodamente alcuni accordi, tuttavia in questo contesto il problema è relativo in quanto ci stiamo occupando di chitarre per bambini. 

Lo strumento è comodo da trasportare ma attenzione alla custodia che oltre a non essere imbottita è anche troppo grande per le dimensioni dello strumento. L’intonazione non è precisa e le corde in dotazione +è meglio cambiarle. La tenuta dell’accordatura è accettabile.

 

Pro

Versatile: È uno strumento abbastanza versatile, va bene per i bambini di circa 10 anni ma anche per gli adulti che cercano una chitarra particolare.

Trasporto: È comodissima da trasportare, è perfetta per essere portata in viaggio, la tenuta dell’accordatura è soddisfacente.

 

Contro

Custodia: Compreso nel prezzo c’è la custodia peccato che questa sia più grande del dovuto quindi lo strumento è un po’ sballottato.

Intonazione: L’intonazione della chitarra non è perfetta, anche se per le esigenze di un bambino può andar bene. Ciò che invece non va bene sono le corde montate sullo strumento, meglio cambiarle.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Eko CS10 4/4 chitarra classica da studio con custodia a corde

 

La Eko CS10 è una 4/4 dunque si rivolge a bambini di età superiore ai 10 anni. Essendo la 4/4  la misura standard va bene anche per gli adulti sempre che si tratti di assoluti principianti. La somma necessaria all’acquisto è di quella che si spende senza pensarci su troppo tempo. 

Dopo aver sostituito le corde in dotazione, il suono non è male per essere una entry level adatta ai bambini; se questi, però, studiano con un maestro, potrebbe non essere lo strumento indicato a causa principalmente delle meccaniche (l’accordatura va spesso rifatta) e dell’action alta. 

I tasti sono grezzi e più in generale si tratta di una chitarra scarsamente definita. Compreso nel prezzo c’è un bag e un set di corde. In definitiva è una discreta entry level che tra le mani di un bambino smanioso di suonare ma senza troppo impegno, va benissimo.

 

Pro

Costo: Abbiamo individuato nel prezzo il principale punto di forza della Eko CS10, l’investimento è di quelli che si fanno senza pensarci su a lungo.

Non solo per bambini: Essendo una chitarra 4/4 è adatta non solo ai bambini dai 10 anni in su ma anche per gli adulti in cerca di uno strumento entry level che costi poco.

 

Contro

Meccaniche: Dopotutto non siamo rimasti sorpresi nel renderci conto che le meccaniche della chitarra non sono di buon livello.

Suonabilità: Il succitato problema delle meccaniche, unitamente a una action alta e a dei tasti grezzi con i bordi che dovevano essere arrotondati, ci fa giudicare negativamente la suonabilità dello strumento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Rocket CG14N Chitarra Classica 1/4

 

Per i piccolissimi vale la pena dare uno sguardo più da vicino alla Rocket CG14N, è una chitarra da ¼ con un  buon rapporto qualità/prezzo. Cominciamo dalla sorpresa più piacevole , ovvero, la tenuta dell’accordatura. 

A chi si è lamentato in anticipo, come emerso da alcune recensioni, invitiamo ad attendere il tempo che le corde si assestino, chi lo ha fatto poi non si è lamentato. Ad ogni modo risultati migliori si ottengono sostituendo le corde in dotazione, spendete qualcosa in più e vedrete che ne varrà la pena. 

L’economicità dello strumento emerge in dettagli come la rifinitura, in particolare il manico è abbastanza grezzo anche se questo non pregiudica la suonabilità. Segnaliamo l’assenza di qualsiasi accessorio per questo modello ma anche così, riteniamo come detto in precedenza che il prezzo sia buono considerato tutto.

 

Pro

Meccaniche: Per una chitarra di questo livello ci riteniamo soddisfatti per com’è tenuta l’accordatura dopo il naturale assestamento delle corde.

Prezzo: Valutando in generale lo strumento riteniamo di poter affermare che rapporto tra la qualità e il prezzo è buono

 

Contro

Poco rifinito: Potremmo dire che è un problema tipico degli strumenti economici, la chitarra è mal rifinita, in particolare il manico.

Accessori: La GC14N non è accompagnata da alcun tipo di accessori, oltretutto segnaliamo che per un lieve miglioramento dello strumento bisogna cambiare le corde in dotazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Eko CS5 Pack Chitarra Classica 3/4 con Borsa e Accessori 

 

La Eko CS5 arriva corredata da un bel po’ di accessori, almeno nella versione pack che abbiamo selezionato noi, chi ritiene di non aver bisogno dell’accordatore, della bag e dei due plettri ha tutta libertà di scegliere l’opzione solo chitarra risparmiando qualcosina. Ad ogni modo il pack non ha un prezzo eccessivo. 

Attenzione perché la bag non essendo imbottita può prevenire qualche graffio, è sicuramente ottima per proteggere dalla polvere, ma nulla più. L’accordatore è a clip, non è rapidissimo nel riconoscere la frequenza della nota ma in quanto a precisione è accettabile. Per quanto riguarda le dimensioni, è una chitarra ¾ leggera e comoda da imbracciare. 

Le corde è bene cambiarle quanto prima, l’accordatura tiene a sufficienza per questa fascia di prezzo. I legni usati sono il tiglio per il corpo e la betulla per manico e tastiera. Sellette  capotasto sono in plastica parecchio economica.

 

Pro

Accessori: La chitarra è accompagnata da alcuni utili accessori come una bag per proteggere lo strumento da polvere e graffi e un accordatore a clip.

Meccaniche: A queste cifre possiamo anche ritenerci soddisfatti per la qualità delle meccaniche, non sono nulla di che, sia chiaro, ma l’accordatura è tenuta abbastanza.

 

Contro

Materiali: Ovviamente alla luce di un prezzo contenuto non potevamo aspettarci molto dai materiali, i legni sono di quelli economici.

Corde: La prima esigenza che si avverte imbracciando la chitarra è di cambiare immediatamente le corde, dato che non ci piace come suonano.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Musica Classica Alley Bambini Chitarra Acustica Junior

 

È una chitarra pensata per i bambini, almeno nelle dimensioni, è comoda da imbracciare anche per lo scarso peso. A detta del produttore va bene per bambini dai 5 agli 8 anni quindi orientativamente dovrebbe essere una 2/4, anche se per i più piccoli consigliamo la chitarra ¼. Costa poco e crediamo che il prezzo sia il vero punto di forza. 

Il suono è accettabile per questa categoria, sempre che si riesca ad accordare la chitarra, la tenuta dell’accordatura, infatti, è deludente. Altro elemento di forte perplessità è il ponte, stando a quanto abbiamo letto in più recensioni, questo si è staccato e sinceramente una cosa del genere è la prima volta che la sentiamo dire. Gli episodi sono troppi per pensare a un difetto di fabbrica occasionale, molto più probabile che si tratti di una pessima qualità costruttiva. 

Potremmo anche pensare che chi ha avuto questo problema abbia teso troppo le corde nel tentativo di accordare lo strumento ma, a meno che non fossero per chitarra acustica (e non lo erano), queste avrebbero dovuto spezzarsi prima di provocare il distacco del ponte. Rifinitura approssimativa. Sono comprese delle lezioni online.

 

Pro

Prezzo: Il costo della chitarra non è esoso dunque lo strumento può essere messo anche nelle mani dei più piccoli senza troppi timori.

Lezioni online: Acquistando questo strumento il cliente ha diritto ad accedere a una serie di lezioni online che possono essere utili per apprendere le prime cose.

 

Contro

Qualità costruttiva: Scadente, secondo noi. A sostegno di questa tesi abbiamo letto diversi episodi nei quali addirittura il ponte si è staccato! Approssimative anche le rifiniture.

Meccaniche: Difficile ottenere un’accordatura decente e soprattutto che duri un tempo ragionevole, le meccaniche sono un altro dei punti deboli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere una buona chitarra per bambini

 

Sul mercato si possono trovare parecchie offerte interessanti, anche su chitarre della migliore marca. Al fine di restringere il campo abbiamo fatto una comparazione tra gli strumenti più venduti online fino a individuare quelle che riteniamo essere le migliori chitarre per bambini del 2020. 

Scegliere lo strumento adatto a un bimbo non è cosa semplicissima, la soluzione migliore sarebbe sempre avere il supporto di un maestro, ma sappiamo che in pochi si affidano a questa figura fondamentale per l’apprendimento (investendo denaro) quando non si ha la certezza che il piccolo si appassioni e segua le lezioni con profitto. Dunque indegnamente ci permettiamo noi di fare le veci del maestro e vi consigliamo quale chitarra per bambini comprare, anzi, faremo di più, vi aiuteremo a comprendere come scegliere la migliore chitarra per bambini. 

Le dimensioni dello strumento

La chitarra deve necessariamente avere delle dimensioni adatte al bambino. Partiamo da una fascia d’età bassissima, quella che va dai quattro ai sei anni. Inevitabilmente ne serve una da ¼ ossia la più piccola che esista. In questa fase lo strumento deve essere visto più che altro come un gioco e come un primo approccio alla sei corde. 

Apriamo una parentesi: c’è chi come possibile alternativa consiglia di optare per un ukulele ma tenete sempre presente che si tratta di uno strumento diverso dalla chitarra ed è un falso mito che solo perché di dimensioni ridotte semplifichi le cose, basti pensare al fatto che non offre l’appoggio per il braccio. 

Chi comincia a suonare intorno ai 7 anni può tranquillamente partire subito con una chitarra 2/4. Per i bambini tra gli 8 e 10 anni va benissimo la migliore chitarra per bambini da ¾. Dai 10 anni in poi si può usare una standard, dunque, 4/4. Chiaramente queste sono indicazioni generiche, lo strumento andrebbe sempre provato prima di essere comprato e non tutti i bambini, pur avendo la stessa età, devono necessariamente avere la medesima costituzione fisica, senza dimenticare poi che le femminucce sono più piccole. 

Dunque, indicazioni generali a parte, come capire di che misura deve essere la chitarra? È semplice, il bambino deve sedersi, incrociare le gambe e posizionare lo strumento sulla coscia appoggiando il braccio sulla cassa. Il gomito deve stare sulla parte alta della fascia in modo che l’avambraccio possa penzolare. Se il piccolo raggiunge le corde all’altezza del ponte, fino al Mi cantino, quella è la misura giusta.

 

Per i bambini mancini

Anche se vostro figlio o vostra figlia sono mancini, e pur esistendo strumenti per chi usa la mano sinistra, è preferibile indirizzarsi verso l’uso di una chitarra per destrorsi, riusciranno a imparare lo stesso e in futuro si eviteranno parecchie seccature.

 

La chitarra elettrica

È nostra convinzione che chi voglia imparare a suonare la chitarra può tranquillamente cominciare con una elettrica se lo preferisce, tuttavia i bambini rappresentano un’eccezione; in questo caso specifico è sempre meglio cominciare a formarsi su una chitarra classica perché perché a 6/8 anni risulterebbe troppo difficile tirare fuori dei suoni da una elettrica.

Quanto spendere

Stanziare un budget tra i 50 e i 100 euro può essere sufficiente, l’importante è non confondere l’acquisto di una chitarra per bambini con l’acquisto di una chitarra giocattolo per bambini. Comprendiamo la preoccupazione che il piccolo possa stufarsi in fretta ma mettergli tra le mani uno nuovo strumento più economico ma realmente scadente farà ugualmente passare la voglia di suonarla.

 

 

 

Come utilizzare la chitarra per bambini

 

Se amate la musica vi si riempirà il cuore di gioia nel guardare un bambino intento a suonare la sua chitarra. Certo, i tentativi saranno goffi ma sicuramente vi strapperanno più di un sorriso e ammirazione nel vedere a modo suo quanto impegno ci mette. Ma come va usata la chitarra e soprattutto cosa potete fare voi per aiutare il piccolo.

La scelta dello strumento

Come prima cosa dovete scegliere una chitarra dalle dimensioni adatte. La cosa migliore è recarsi di persona presso un negozio di strumenti musicali, anche se dobbiamo dire a malincuore che non sempre questi hanno una vasta scelta di chitarre per bambini. Fate sedere il piccolo e con l’aiuto del negoziante fategli imbracciare qualche modello. Il corpo deve aver una misura tale da consentirgli di raggiungere agevolmente tutte le corde con la mano destra assumendo una posizione corretta. Anche le dimensioni del manico sono importanti, se questo è troppo grande per la mano del bimbo, non riuscirà a suonare.

 

La scelta delle corde e il cambio

La chitarra vi viene venduta con le corde montate ma poi arriva il momento di cambiarle. Siccome siete voi a dover scegliere per il vostro bambino, non prendete una muta qualsiasi. Non ne facciamo un discorso di qualità che pure è importante ma è un aspetto che in questo caso non ci interessa. Ciò cui bisogna prestare attenzione è il livello di tensione che per i bambini deve essere bassa in quando non richiedono tanta forza per essere premute. 

L’altra questione è come cambiare le corde. Quelle per chitarra classica richiedono un nodo al ponte per essere fissate, la soluzione migliore è quella di realizzare un cappio con la corda, in questo modo non si scioglierà. L’altra estremità va al piolo, deve passare per il foro. Tenete la corda leggermente tesa mentre girate la chiave al fine di tenderla.

Accordatore

Per accordare la chitarra ci viene in aiuto la tecnologia, con pochi euro si può comprare un accordatore a clip da fissare sulla paletta dello strumento. Vediamo come usarlo. Prendiamo il caso dell’accordatura standard. Premessa importante: accordatore solitamente usa la notazione anglosassone perciò non aspettatevi di leggere sullo schermo Do, Re, Mi e così via bensì A (LA), B (SI), C (DO), D (RE) E, (MI), F (FA), G (SOL). 

Ora qual è l’accordatura standard? Partendo dalla corda più grave è: MI (E), LA (A), RE (D), SOL (G), SI (B), MI (E). Se le corde sono nuove inizialmente non preoccupatevi di ottenere un’accordatura perfetta, dare modo alle corde di assestarsi, affinché ciò avvenga più velocemente, tiratele un po’. 

Per accordare la corda bisogna tenderla o allentarla, ciò si fa per mezzo delle chiavi poste sulla paletta. Quando la corda raggiunge la nota corretta, questa è evidenziata sull’accordatore. Ad esempio la lettera E si illumina di verde, la rappresentazione grafica può variare a seconda del modello di accordatore. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Da che età un bambino può iniziare a suonare la chitarra?

In linea di massima un bambino è in grado di imbracciare una chitarra intorno ai 5 anni. In questo caso dovrà essere una da ¼ poiché ha le dimensioni giuste per quell’età.

Per il mio bambino va bene una chitarra acustica?

A nostro avviso è preferibile una classica, questa, infatti, monta corde di nylon che sono più morbide rispetto a quelle per chitarra acustica.

 

Posso forzare in qualche modo mio figlio a suonare la chitarra?

I bambini non vanno mai forzati tuttavia se il desiderio del genitore è che il piccolo impari a suonare, può mettergli tra le mani lo strumento che il piccolo però dovrà vedere come un gioco; questo significa che non devono esserci pressioni affinché si applichi. Come si dice, se son rose fioriranno.

 

Quanto dovrei spendere per la chitarra di mio figlio?

Dipende dai casi, se l’intenzione e farlo seguire da un maestro bisogna anche mettergli tra le mani uno strumento che gli consenta di studiarci sopra dunque serve un budget almeno tra i 100 e i 150 euro al netto degli accessori. Nel caso soprattutto dei più piccoli e quando non c’è ancora l’intenzione di studiare la chitarra ma più semplicemente strimpellare, in media basta una spesa di 50/60 euro.

 

Mio figlio mi ha chiesto una chitarra in regalo, fa lo stesso se gli compro un ukulele?

Assolutamente no, parliamo di strumenti diversi. L’ukulele va sorretto in modo diverso dalla chitarra, anche le tecniche di esecuzione sono diverse. È vero, l’ukulele è più piccolo ma il bambino non ha modo di appoggiare il braccio sulla cassa lasciando penzolare l’avambraccio.

 

Ho comprato la chitarra a mio figlio di 7 anni, va bene se gli compro anche un corso per principianti?

A quell’età far seguire al bambino un corso per principianti è prematuro, molto meglio un corso pensato appositamente per i bambini dove l’apprendimento si sviluppa attraverso una forma ludica. I libri poi spesso presentano simpatici disegni e colori. Chiaramente il piccolo deve essere accompagnato dal genitore.

 

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments