Ultimo aggiornamento: 13.10.19

 

Batteria – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

La batteria è uno tra gli strumenti più dinamici e divertenti della musica moderna, sebbene richieda molta pratica per poter raggiungere risultati soddisfacenti. Uno strumento a dir poco ‘fisico’, la batteria è la colonna portante di gruppi rock, pop e metal, che non ne possono fare a meno per esibirsi e comporre. Se avete intenzione di percorrere la nobile via delle bacchette, ma non sapete come orientarvi tra i vari modelli e le tipologie, allora potrà tornarvi utile questa nostra guida. I prodotti che possiamo consigliarvi subito sono il Alesis Nitro Mesh Kit e il XDrum Rookie. La prima è una batteria elettronica, ideale per iniziare a praticare e da montare comodamente in casa. La seconda è una vera e propria batteria acustica per principianti, quindi prevede il montaggio in un ambiente insonorizzato.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Prodotti raccomandati

 

Batteria elettronica

 

Alesis Nitro Mesh Kit

 

Tra le migliori batterie del 2019 troviamo questo modello elettronico di Alesis venduto a un prezzo davvero conveniente. Ideale per lo studio e per l’improvvisazione in ambienti chiusi senza insonorizzazione, questa batteria garantisce un buon suono e una risposta realistica data dalle pelli mesh di nuova generazione. La configurazione da otto pezzi classica prevede pad per tom, rullante, cassa e piatti, ideale per poter iniziare a suonare e allenarsi sui diversi generi musicali.

Non manca la presa per le cuffie e la possibilità di regolare il volume in modo da non disturbare nessuno durante le proprie sessioni di allenamento. Una funzione molto apprezzabile è la possibilità di selezionare suoni di batteria in base allo stile, passando da quelli più leggeri a quelli decisamente più pesanti nel caso si voglia fare un po’ di pratica con l’hard rock e l’heavy metal.

Per l’allenamento potrete usufruire di metronomo, sequencer e registratore, inoltre troverete in dotazione un paio di bacchette. Se non sapete dove acquistare questo prodotto nuovo e prezzi bassi cliccate pure su link del negozio online.

 

Pro

Pelli mesh: Magari non arriva alle dinamiche riprodotte da una batteria acustica, ma le pelli mesh aiuteranno il musicista ad avere il giusto feel, restituendo il feedback naturale dopo ogni colpo.

Versatile: La configurazione a otto pezzi consente di esercitarsi con diversi generi musicali, ideale sia per principianti sia per intermedi.

Suoni: La vasta selezione di quelli presenti consente di adattare lo strumento ai propri generi preferiti e divertirsi provando vari settaggi.

Allenamento: Metronomo, sequencer e registratore permettono al musicista di seguire un programma di allenamento e di eseguire in modo corretto gli esercizi.

 

Contro

Pedale: Secondo i pareri di alcuni utenti il pedale del charleston poteva essere realizzato meglio, per esempio mettendolo su un asta come le batterie tradizionali.

Acquista su Amazon.it (€398)

 

 

 

Alesis CompacKit 7 – Batteria elettronica portatile

 

I batteristi che proprio non riescono a stare lontani dallo strumento e lo vogliono portare ovunque vadano possono prendere in considerazione questo pratico modello di Alesis. Una batteria elettronica da tavolo vera e propria con 7 pad sensibili al tocco impostabili su diversi suoni, ideale per poter praticare pattern e tenere allenati i polsi. Al modello sarà possibile collegare due pedali elettronici per simulare la cassa e il charleston.

Viene venduta con un paio di bacchette per batteria e dispone di diverse uscite tra le quali USB – MIDI per il collegamento con il PC. In questo modo sarà possibile registrare utilizzando dei programmi di musica, utile nel caso vi venga un’idea per un pezzo o semplicemente la volete sfruttare come drum machine. Il prodotto può essere alimentato a rete con l’adattatore CA o con sei pile formato C.

Mettiamo a confronto i suoi pro e contro, per vedere se può valere veramente la pena acquistare il prodotto.

 

Pro

Portatile: Non si trova tutti i giorni una mini-batteria portatile, adatta per tutti i musicisti che non vogliono mai stare lontani dal loro strumento.

Pad: Sono sensibili al tocco e inoltre si potranno impostare su tantissimi suoni diversi per potersi sbizzarrire e divertirsi.

Collegamenti: Tramite la porta MIDI e quella USB si potrà collegare la batteria al PC o a schede sonore per registrare o amplificarne il suono.

Bambini: La forma dei pad e le dimensioni compatte la rendono una batteria elettronica ideale per bambini che si possono divertire per poi magari appassionarsi allo strumento.

 

Contro

Prezzo: Non è certo il prodotto più economico, specialmente se si considera il suo scopo.

Acquista su Amazon.it (€145,5)

 

 

 

Batteria acustica

 

X Drum Rookie – Batteria acustica completa

 

Principianti fatevi avanti perché questa potrebbe essere la giusta batteria per voi. Si tratta di un prodotto da cinque pezzi che comprende tre tom, un rullante, un charleston, una cassa e un piatto crash, ideale per cominciare a studiare lo strumento e anche a divertirsi un po’.

I materiali sono di buona fattura per una batteria acustica da principianti, le pelli riescono ad esprimere un suono soddisfacente che potrà accompagnare il musicista neofita fino ai primi ritmi base e oltre. I tamburi sono regolabili in altezza, inoltre grazie ai memory locks si potrà montare la batteria sempre con la stessa configurazione, ideale per spostarla dalla sala prove ai locali per suonare dal vivo. Il pedale della cassa confortevole e dal suono deciso, permette di allenarsi nelle varie tecniche base senza fare troppa fatica.

Tutte queste caratteristiche hanno reso il prodotto di XDrum uno dei più venduti, andiamo a vedere quali sono i suoi vantaggi e svantaggi nella tabella qui di seguito.

 

Pro

Per principianti: Con i cinque pezzi essenziali si potrà cominciare a suonare e a praticare lo strumento senza rimanere disorientati da piatti o tom addizionali.

Materiali: Legno e pelli di buona qualità conferiscono durevolezza nel tempo e resistenza alla batteria che potrà accompagnare il musicista fino al livello intermedio.

Memory Lock: Una volta assemblata la batteria sarà possibile memorizzare i settaggi al fine di poterla rimontare velocemente.

Regolabile: Le percussioni e i piatti sono regolabili in altezza, ideale per poter trovare la configurazione più adatta alle proprie esigenze.

 

Contro

Limitata: Il rovescio della medaglia è che la batteria potrebbe risultare un po’ scarna per chi suona generi più complessi come l’heavy metal, il progressive, la fusion o il jazz.

Acquista su Amazon.it (€244,99)

 

 

 

Batteria per bambini

 

XDrum Session Junior – Batteria Acustica per Bambini

 

Volete regalare una batteria ai vostri figli o nipoti per vedere se diventeranno i futuri Mike Portnoy o Buddy Rich? Questo modello di XDrum si rivela particolarmente adatto come regalo ai giovani picchiatori di pelli in erba, con le percussioni essenziali, la cassa e un piatto sui quali ci sarà davvero da divertirsi.

Nonostante sia un modello per bambini è curato in ogni minimo dettaglio, prodotto con legni pregiati e rivestito in plastica rossa che conferisce allo strumento un aspetto professionale.

Uno dei vantaggi suoi principali sta nella regolazione personalizzabile di ogni asta di supporto e del rack, ideale per adattare il tutto alla crescita dei bambini. Come il modello per adulti, anche questo dispone del Memory Lock che consente di ripristinare la posizione dei tamburi in ogni momento. Il montaggio è molto semplice e la batteria occupa poco spazio.

 

Pro

Qualità-prezzo: A differenza di altri strumenti per bambini, questa batteria si presenta con materiali di ottimo livello ed eleganti finiture in plastica rossa. Il prezzo conveniente la rende un acquisto davvero interessante.

Regolabile: Le aste dei tamburi e del charleston saranno completamente regolabili a seconda dell’altezza del piccolo, una soluzione ideale per i bambini in crescita.

Memory Lock: Come il modello per adulti sempre della stessa marca, anche questo dispone del comodo memory lock che permette di ripristinare la regolazione dei pezzi.

 

Contro

Istruzioni: Sia il manuale sia il CD all’interno della confezione sono in tedesco, cosa che complica un po’ il montaggio a chi non ha mai messo mani su uno strumento.

Acquista su Amazon.it (€156,99)

 

 

 

Batteria con charleston

 

Alesis Command Mesh Kit

 

La batteria è rumorosa, per questo molti musicisti dediti allo strumento che vivono in un condominio decidono di optare per dei modelli elettronici per evitare di disturbare il vicinato e potersi allenare. Questa tipologia di batteria però non riesce a riprodurre la dinamica di quella acustica, ma ci sono alcuni modelli di ottimo livello che possono emularla. Per esempio questo prodotto di Alesis con pelli mesh e rullante multizona capace di variare il suono in base ai colpi.

Il prezzo del prodotto è abbastanza elevato, quindi lo consigliamo solo a musicisti intermedi o avanzati che cercano una batteria elettronica di qualità per la composizione, l’improvvisazione e gli esercizi. Dispone di 70 kit diversi e un totale di 671 suoni impostabili tramite la comoda centralina, alla quale si potranno collegare anche USB e MIDI per creare librerie audio o utilizzare il software di registrazione.

 

Pro

Rullante: La doppia zona consente di colpire il rullante in diversi punti per ottenere una dinamica precisa nei colpi.

Centralina: Sarà possibile selezionare tra 671 suoni tra i diversi pad e utilizzare ben 70 kit pre-impostati per potersi sbizzarrire in diversi generi musicali.

Connessione: Grazie alle porte USB – MIDI si potranno sfruttare le librerie audio per l’accompagnamento o utilizzare il software di registrazione.

 

Contro

Prezzo: Il costo decisamente elevato del prodotto lo rende poco conveniente per principianti e per musicisti intermedi con un budget ridotto.

Acquista su Amazon.it (€708)

 

 

 

Batteria Yamaha

 

Yamaha rdp0 F5ylcp

 

Yamaha non ha bisogno di presentazioni nella produzione di vari strumenti musicali, compresi quelli per i più piccoli. Dalle dimensioni compatte e dal design elegante, il modello è ideale per fare un bel regalo ai bambini che impazziranno di gioia quando la vedranno e vorranno subito iniziare a picchiare sulle pelli. La batteria comprende un piatto, una grancassa, tre tom e un rullante.

Rispetto ad altri modelli per i più piccoli, ci sono più percussioni quindi potrebbe essere una buona idea per bambini grandicelli che prendono già lezioni da un maestro.

La dotazione è abbastanza povera, infatti non è una batteria con charleston, inoltre mancano le bacchette. Se non siete convinti vi consigliamo di dare un’occhiata al confronto tra pro e contro riportato nella tabella qui di seguito.

 

Pro

Qualità: Yamaha è un marchio capace di garantire sempre una certa qualità, specialmente negli strumenti per principianti.

Design: Il modello si presenta con colori sgargianti e un design accattivante al quale i bambini non potranno resistere.

Pezzi: Rispetto alle altre batterie per bambini, questa dispone di un floor tom. Si rivela quindi ideale per i piccoli batteristi in erba che magari hanno già iniziato a prendere qualche lezione.

 

Contro

Dotazione: Mancano il charleston e le bacchette. Queste ultime si dovranno acquistare a parte, mentre per il charleston sarà necessario acquistarne uno compatibile con le dimensioni della batteria o regolabile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria Bontempi

 

Bontempi 51 4830

 

Da anni ormai Bontempi è un marchio rispettato nel settore degli strumenti giocattolo, tra i quali produce anche delle simpatiche batterie. A differenza di altri modelli più professionali che sono a tutti gli effetti delle vere batterie in miniatura, questo si presenta proprio come un giocattolo e quindi ideale per vedere se i bambini possono appassionarsi allo strumento o meno.

Il prezzo molto conveniente è senz’altro una buon incentivo a provare, anche solo per far divertire il piccolo a sbacchettare allegramente sulle pelli. In dotazione troverete sgabello e bacchette, inoltre ogni pezzo ha uno stand che permette di posizionarli ovunque, senza alcun problema di montaggio.

Un altro vantaggio è il suono ridotto che consente al bambino di utilizzarla senza dare troppo fastidio.

 

Pro

Dimensioni: Compatta e leggera, la batteria giocattolo si potrà sistemare comodamente in casa senza ingombrare troppo spazio.
Pratica: Non richiede alcun tipo di montaggio dato che ogni pezzo ha un suo stand grazie al quale si potrà sistemare la batteria a piacimento.

Prezzo: Il costo ridotto del prodotto è un buon incentivo per acquistarlo e vedere se i bambini si appassionano.

Silenziosa: Trattandosi di un giocattolo non produrrà molto rumore, quindi i bambini la potranno utilizzare senza disturbare troppo.

 

Contro

Materiali: Non aspettatevi un bel suono o una particolare resistenza del prodotto, si tratta pur sempre di un giocattolo.

Acquista su Amazon.it (€51,32)

 

 

 

Accessori

 

Bacchette per batteria

 

Vic Firth American Classic Hickory 5A

 

Vic Firth è una marca specializzata nella produzione di bacchette per batteria di alta qualità, scelte da molti musicisti professionisti nei generi musicali più disparati.

In realtà vista la loro leggerezza e velocità, sono particolarmente indicate per l’hard rock e l’heavy metal, stili musicali dove il batterista ha bisogno di bacchette maneggevoli per eseguire diverse tecniche.

Questa caratteristica le rende adatte anche ai bambini, dato che si adatteranno alla loro forza fisica o per chi è particolarmente debole di tendini. Il prezzo è molto conveniente, per questo potete pensare di comprarne più di un paio.

 

Acquista su Amazon.it (€8,9)

 

 

 

Piatti per batteria

 

Meinl HCS1314

 

I piatti per batteria di alta qualità costano davvero tanto, per questo i principianti si trovano spesso in difficoltà quando devono comprare dei buoni piatti senza spendere troppo.

In questo kit di Meinl troverete tutto l’occorrente per configurare la vostra nuova batteria, con una coppia di hi-hat, un crash, uno splash e anche una bella coppia di bacchette Pro Mark come generosa dotazione del produttore.

Sono l’ideale anche per musicisti intermedi o avanzati in cerca di piatti da battaglia per la sala prove, la composizione o come riserva per dei concerti.

 

 

Acquista su Amazon.it (€103)

 

 

 

Come scegliere una buona batteria

 

Non è facile sapere quale batteria comprare, come ogni strumento musicale si presenta in diverse forme, dimensioni e soprattutto si distingue tra due tipologie. Per questo i neofiti potrebbero restare un po’ confusi ma noi siamo qui proprio per fare un po’ di luce e indirizzare i nostri lettori verso il prodotto più adatto alle loro esigenze.

Come regola generale possiamo subito dirvi di non puntare subito verso la migliore batteria dal prezzo alto. È un errore comune che molti fanno quando acquistano il primo strumento, quando invece è molto meglio puntare sulla qualità-prezzo per poi passare ad un modello più costoso una volta raggiunto un buon livello di abilità.

 

 

Acustica

La batteria acustica è la tipologia più comune di questo strumento ed è la classica che vedete su tutti i palchi, nei videoclip e nelle salette prova in città. Si compone principalmente di una cassa, un rullante, un charleston, un paio di tom e un piatto crash. L’insieme di queste percussioni creano la batteria moderna che si suona utilizzando due bacchette lunghe. Se avete intenzione di acquistare questo tipo di batteria, dovete tenere in considerazione l’elevata rumorosità dello strumento che è quasi impossibile da insonorizzare.

Batteria acustica e appartamento in un condominio non sono una buona combinazione, perché per suonare sarete costretti a spendere moltissimi soldi per l’isolamento sonoro. Infatti per questo tipo di strumento è consigliabile possedere un garage o una casa in campagna dove poter andare ad esercitarsi. Le dimensioni di una batteria acustica variano in base al numero di pezzi, ma per i principianti vanno bene quelli sopra indicati. Controllate che nel prezzo siano incluse anche le bacchette e il pedale per la cassa, solitamente presenti nei modelli venduti online dalla migliore marca.

 

Elettronica

La batteria elettronica è spesso una vera e propria manna dal cielo per i musicisti che non possono permettersi di affittare un garage e devono necessariamente praticare in casa. Sebbene molti considerino i modelli elettronici come prodotti da principianti, sono in molti i musicisti che ne hanno almeno una per potersi allenare, improvvisare o comporre tra le comode mura domestiche.

La batteria elettronica si compone di diversi ‘pad’ che rappresentano le percussioni, ma a differenza di quella acustica non è possibile personalizzarla aggiungendo pezzi o piatti. Si tratta quindi prodotti standard che hanno però il vantaggio di essere spesso venduti a prezzi bassi.

Sebbene nessuna batteria di questo tipo potrà riprodurre perfettamente la dinamica di una vero strumento, rimane comunque una buona soluzione per esercitarsi, inoltre alcuni modelli dispongono di una serie di basi sulle quali improvvisare.

 

Suono

Se non sapete come scegliere una buona batteria perchè preoccupati dal suono, tenete sempre conto che la qualità dipende da diversi fattori tra i quali le percussioni utilizzate, le bacchette, il pedale e la soprattutto la vostra abilità. Tenete sempre conto che i kit di batteria base si presentano con un suono discreto, ma sta a voi in seguito scegliere quali i vostri preferiti anche in base ai gusti musicali e al genere suonato.

 

 

Inoltre, nessuno strumento si suona da solo, quindi anche se avrete a disposizione una batteria da capogiro, difficilmente riuscirete a suonarla come si deve se non avete la giusta tecnica. Per le batterie elettroniche il discorso è un po’ diverso dato che non avranno una buona dinamica, quindi il suono sarà ‘preconfezionato’. In ogni caso il consiglio più prezioso che possiamo darvi è di praticare, allenarvi e magari una volta imparati un paio di ritmi base, cercare una band dove suonare.

Passiamo adesso ai nostri consigli d’acquisto dove potrete trovare la recensione dei prodotti in classifica. Facendo una comparazione tra le offerte sul mercato sarà più facile acquistare la batteria giusta per le vostre esigenze.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come si legge uno spartito per batteria?

Gli spartiti per batteria sono molto simili a quelli per altri strumenti, con delle note che rappresentano le diverse percussioni e i piatti. Si tratta di lettura ritmica da seguire sempre con un metronomo dove il tempo sarà indicato come negli spartiti normali. Per iniziare suggeriamo di studiare spartiti con tempi pari, ad esempio un 4/4.

L’importante è seguire le pause e dare gli accenti giusti. All’inizio vi sembrerà tutto molto meccanico, ma una volta imparati i ritmi base potrete affrontare pezzi di diversi generi musicali. Una buona idea è munirsi di un manuale ritmico con esercizi per poter studiare bene i fondamentali.  

 

I piatti della batteria si devono pulire?

La manutenzione degli strumenti è molto importante, la stessa cosa vale per la batteria. Anzi, proprio per il fatto che è composta da diversi pezzi, ognuno di loro richiede una certa cura. Ovviamente potete anche trascurarli se avete un’attitudine particolarmente punk, ma chi ci tiene al suono sa che questo spesso dipende anche da una buona pulizia. Se non sapete come pulire i piatti della batteria, sappiate che vi basta un panno asciutto per rimuovere polvere e sporco.

Quando non li utilizzate, riponeteli sempre nella custodia per evitare che si rovinino. Tenete sempre qualche piatto di riserva, specialmente se iniziate a suonare generi ‘tosti’ come il metal, l’hard rock o il punk nei quali dovrete picchiare senza pietà.

 

Come si accorda una batteria?

Se vi state chiedendo come accordare una batteria, potete stare tranquilli che il processo è estremamente facile. Basterà allentare i tom e il rullante tramite la chiave o magari stringerli nel caso il suono vi sembri troppo vuoto.

A differenza degli altri strumenti, alcune accordature della batteria dipendono dal vostro gusto personale e dalla configurazione, sebbene di norma è sempre bene avere il rullante settato in modo che riproduca un suono chiaro e distinto rispetto agli altri strumenti. Per la cassa invece procuratevi dei panni che non utilizzate più e riempitela in modo da farla risultare piena.

 

Come si usa il doppio pedale?

Se ve lo state chiedendo probabilmente vi state già indirizzando verso generi avanzati. Il doppio pedale richiede una tecnica e una coordinazione abbastanza elevate e uno studio a parte sulla cassa che con la pratica consente di ottenere risultati ottimi senza fare troppi sforzi. Potete trovare esercizi appositi sul web, il nostro consiglio è quello di iniziare a lavorare solo su un pedale alla volta per lo studio dei ritmi base e dei fondamentali, in seguito potrete aggiungere il secondo pedale.

 

Per il doppio pedale è necessario avere la doppia cassa?

Assolutamente no, potete tranquillamente montare il doppio pedale vicino ad una cassa singola, il risultato sarà comunque ottimo. Contate che la doppia cassa occupa più spazio e di solito viene utilizzata dai musicisti professionisti su palchi molto spaziosi. Il suono ottenuto sarà abbastanza simile, con una dinamica leggermente diversa. Se praticate in sala prove potete anche evitare di procurarvi una seconda cassa, anche perché questa stravolgerebbe comunque tutta la vostra configurazione.

 

 

 

Come montare e iniziare a suonare la batteria

 

La batteria è uno strumento molto complesso che richiede una coordinazione e una fisicità molto elevate per poter arrivare anche solo ad eseguire i ritmi base.

Dato che è composta da vari elementi tra i quali percussioni, piatti e cassa, la batteria dovrà essere montata con un certo criterio in modo da rispettare le configurazioni iniziali e non avere problemi mentre si suona. Di certo non possiamo dirvi come suonare la batteria, per quello vi suggeriamo di iniziare con qualche manuale, videotutorial o andare da un maestro, se ne avete la possibilità. Vi aiuteremo comunque dandovi qualche dritta su come montarla e come approcciarvi.

 

 

Montaggio

Come avrete già notato, la batteria non è uno strumento da un pezzo unico come la chitarra o il pianoforte, ma si compone di piatti, cassa e percussioni. Ogni fusto dovrà essere munito di un asta che servirà a mantenerlo. Queste aste devono avere dei piedini di gomma e degli appoggi altrettanto stabili per poter sistemare il fusto in maniera ottimale e fare in modo che regga quando lo colpirete.

I piatti avranno delle aste apposite, sulle quali andranno fissati, lasciando però un po’ di gioco per farli suonare. La cassa andrà messa al centro e il pedale sistemato davanti ad essa. Il charleston va messo alla sinistra (o alla destra nel caso siate mancini) del rullante, posizionando il pedale vicino alla cassa in modo da averlo alla giusta vicinanza. Munitevi di uno sgabello regolabile e il gioco sarà fatto, ora non vi resta che iniziare a suonare.

 

Approccio

All’inizio la batteria può intimidire oppure appassionare immediatamente. Le percussioni sono uno degli strumenti più antichi dell’umanità, per questo l’istinto è ovviamente quello di picchiare senza alcun freno sulle pelli e sui piatti, cosa che all’inizio è sempre divertente. Allo stesso modo il non sapere esattamente cosa fare potrà intimidirvi, ma niente paura! Con un buon manuale riuscirete anche solo ad ottenere la posizione corretta a livello posturale e a tenere le bacchette in modo che non vi sfuggano di mano.

I pedali vi sembreranno un po’ duri, ma non preoccupatevi perché è tutta una questione di tecnica e pratica. Vi consigliamo di cercare subito di imparare le basi, senza suonare a casaccio, così in futuro quando andrete da un maestro avrete già dei buoni fondamentali. La batteria è per molti uno strumento intuitivo, infatti la maggior parte dei batteristi di band pop, rock e metal sono autodidatti. Non è detto quindi che siate particolarmente portati, tutto sta a mettersi dietro le pelli e provare.

 

 

Batteria elettronica

Questo tipo di batteria è molto più pratica di un’acustica, visto che non si dovranno montare fusti e piatti, sistemandoli semplicemente nella loro giusta posizione. Alcuni modelli hanno un rack sul quale sistemare i tom, ma il processo sarà davvero semplice. Iniziare l’apprendimento della batteria con un modello elettronico ha i suoi vantaggi, per esempio lo potrete suonare in casa senza disturbare nessuno e farete meno fatica dato che non avrete il vero feedback delle pelli.

Se avete intenzione di diventare dei batteristi a tutti gli effetti è meglio comunque alternare la pratica tra batteria elettronica e acustica, dato che c’è molta differenza tra le due. In generale se non avete proprio idea di dove cominciare e non sapete come imparare a suonare la batteria, andate da un buon maestro anche solo per le basi, poi una volta conquistate potrete procedere da soli.