Ultimo aggiornamento: 15.04.21

 

Cuffia da DJ – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Se avete comprato una console e volete cimentarvi nel DJing, non potete proprio fare a meno di un paio di buone cuffie da DJ. Questi dispositivi audio vi consentono di sentire chiaramente l’audio in entrata e uscita, per un monitoraggio ottimale delle tracce. Su questa pagina potrete trovare utili consigli d’acquisto e le opinioni sui modelli venduti con il miglior rapporto qualità-prezzo. Tra questi spiccano particolarmente le Pioneer Dj HDJ-X5-S e le Sony MDR-7506. Le prime si distinguono per la qualità audio eccelsa e per il monitoraggio preciso, mentre il modello Sony colpisce per la qualità del segnale garantita dal connettore placcato oro e dalla risposta in frequenza elevata.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori cuffie da DJ – Classifica 2021

 

Qui di seguito troverete le nostre opinioni sulle otto cuffie da DJ più vendute sul mercato. Dopo ogni recensione potrete leggere la tabella di confronto dei pregi e difetti, così sarà più facile capire quale modello può fare davvero al caso vostro. Buona lettura!

 

 

1. Pioneer Dj HDJ-X5-S, Cuffie Over-Ear Professionali

 

Le migliori cuffie da DJ per rapporto qualità-prezzo, le Pioneer colpiscono per il suono di ottimo livello e per il design. Si presentano con materiali solidi e robusti che promettono molto bene in quanto a longevità, inoltre sono estremamente comode da indossare. In questo modo potrete usarle per lunghe sessioni senza alcun fastidio. 

I padiglioni pieghevoli vi permettono di riporre le cuffie facilmente con il minimo ingombro, così potrete metterle nel vostro zaino insieme al resto della strumentazione. Per quanto riguarda il suono, Pioneer ha lavorato molto bene sul dispositivo in modo da garantire un equilibrio tra le frequenze ottimale. 

Aspettatevi quindi un’ottima resa sonora sugli alti-medi e sui bassi che vi permetterà di ascoltare chiaramente le tracce per un missaggio più preciso. La separazione tra i due canali è a dir poco chirurgica, cosa che vi consente di cambiare le tracce ed eseguire mix complessi con grande fluidità. 

 

Pro

Audio: Il driver di alta qualità vi permette di ascoltare le tracce con un bilanciamento tra le frequenze ottimale e un suono a dir poco cristallino.

Missaggio: La separazione tra i due canali destro\sinistro è stata resa in modo eccellente, cosa che vi consente di eseguire mix sempre precisi e fluidi.

Materiali: Le cuffie si distinguono anche per la loro incredibile robustezza, ideale per trasportarle ovunque andiate senza preoccuparvi di danneggiarle.

Design: Piacevoli da vedere, si possono piegare facilmente per poterle riporre senza occupare troppo spazio.

 

Contro

Cavo: Abbastanza corto, vi obbliga a stare molto vicini al dispositivo al quale collegate le cuffie in modo da poterle usare comodamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Sony MDR-7506 Cuffie Stereo, Dinamiche Professionali

 

Il modello di Sony si fa notare per il prezzo molto conveniente, non a caso sono uno degli accessori da DJ venduti online più apprezzati dagli utenti. Le consideriamo una soluzione ideale per passare dalle cuffie da DJ ‘entry level’ a un modello più professionale, in modo da migliorare le vostre performance nel missaggio e godere di una qualità audio superiore. 

La caratteristica che più colpisce è il segnale sempre molto preciso che vi consente di ascoltare musica e mixare senza alcun disturbo o distorsione. Questo è garantito dal cavo jack placcato in oro di alta qualità che dispone di un adattatore da 0,6 mm per la connessione al mixer o ad un amplificatore. 

I padiglioni ripiegabili all’interno vi consentono di riporre le cuffie con più facilità, utilizzando il sacchetto per il trasporto incluso nella confezione. Si rivelano molto versatili, infatti oltre che per il DJing potrete usarle per la produzione musicale e le registrazioni. 

 

Pro

Qualità-prezzo: Delle buone cuffie da DJ superiori ai modelli ‘entry level’, ideali per passare a qualcosa di più professionale senza spendere troppo.

Segnale: Il jack placcato in oro assicura una grande precisione nell’ascolto delle tracce per eseguire missaggi precisi senza alcuna distorsione.

Design: Le cuffie sono molto comode da indossare e si possono ripiegare per sistemarle comodamente nell’apposita sacca per il trasporto inclusa nella confezione.

Versatili: Si possono usare per il semplice ascolto di musica, per il DJing e anche per la registrazione e produzione di brani.

 

Contro

Bassi: Si tratta di cuffie dalle frequenze abbastanza neutre, quindi non aspettatevi dei bassi troppo potenti. Potete comunque lavorare sull’equalizzazione per migliorare questo aspetto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Sennheiser HD 25 Cuffia Monitor Dinamica professionale chiusa

 

Tra le migliori cuffie da DJ del 2021 le Sennheiser sorprendono per la loro incredibile qualità audio e costruttiva, sebbene non sono proprio le più economiche in circolazione. Per questo ne consigliamo l’acquisto solo se siete DJ o produttori con una buona esperienza alle spalle e volete rifarvi un po’ di strumentazione con dispositivi di buon livello. 

Ciò che colpisce di queste cuffie è la loro incredibile leggerezza che vi consente di usarle con un solo orecchio senza alcuna fatica, in modo da sentire chiaramente la traccia in entrata e quella in uscita, ideale per un missaggio sempre preciso e a tempo. 

Notevole anche il noise cancelling che vi permette di ascoltare chiaramente le tracce in riproduzione senza alcun disturbo dai rumori esterni di sottofondo. A questo si aggiunge un segnale estremamente preciso che elimina qualsiasi distorsione, garantito dalla resistenza elevata alla pressione sonora delle cuffie. 

 

Pro

Suono: Preciso, affidabile e ben bilanciato nelle frequenze, vi consente di effettuare mix precisi e di riascoltare i brani registrati con un’ottima resa sonora.

Noise Cancelling: La riduzione del rumore di sottofondo ottimale permette di ascoltare chiaramente le tracce senza alcun disturbo.

Segnale: Affidabile e senza alcuna distorsione, le cuffie possono resistere a una pressione sonora elevata.

Comode: Il peso ridotto vi consente di usarle con un solo orecchio in modo da ascoltare la traccia in entrata e quella in uscita. 

 

Contro

Costose: Il prezzo elevato di queste cuffie non le rende le più convenienti sul mercato. Se siete alle prime armi nel DJing vi suggeriamo di partire con un modello meno costoso. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. OneOdio Cuffie DJ Over-Ear con microfono

 

Se non sapete quali cuffie da DJ comprare e volete risparmiare, allora potete puntare su questo modello di OneOdio venduto a prezzi bassi. Sono una buona soluzione per DJ alle prime armi in cerca di accessori per il mixing, ma allo stesso tempo risultano soddisfacenti anche per l’ascolto della musica e per il collegamento a strumenti musicali come pianoforti digitali e tastiere. 

Di certo non c’è da aspettarsi lo stesso bilanciamento tra i canali dei modelli più costosi, per cominciare a mixare vanno più che bene, inoltre non è da sottovalutare la loro grande versatilità. La qualità audio complessiva è di tutto rispetto, con bassi precisi e potenti, inoltre dispongono di noise cancelling per l’isolamento dei rumori di sottofondo, grazie al quale potrete usarle senza venire disturbati. Nonostante il prezzo ridotto, le cuffie si rivelano comunque molto resistenti grazie a dei materiali longevi. 

 

Pro

Economiche: Il prezzo conveniente di queste cuffie è un ottimo incentivo all’acquisto, specialmente se siete dei DJ alle prime armi e volete risparmiare.

Versatili: Oltre al DJing potrete usarle anche per il collegamento ad amplificatori per chitarra e strumenti digitali come pianoforti o tastiere.

Materiali: Le cuffie si rivelano molto resistenti e longeve, nonostante il loro costo ridotto.

Isolamento: Il noise cancelling non arriva al livello dei modelli più costosi ma vi permette comunque di ascoltare l’audio con una buona riduzione dei rumori di sottofondo.

 

Contro

Bilanciamento: I canali destro\sinistro non sono perfettamente equilibrati, ma per questa caratteristica dovrete spendere qualcosa in più e comprare delle cuffie da DJ di qualità più alta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Numark RedWave Carbon – Cuffie per DJ Full Range

 

Numark, nel mondo del DJing, non ha bisogno di presentazioni, apprezzata per le sue console che si adattano a tutte le tasche. Nello specifico queste cuffie si presentano con un costo ridotto, ideale se siete DJ principianti o intermedi e magari possedete una console della stessa marca. 

Colpiscono per il design moderno e graffiante, ottimo se amate esibirvi dal vivo e ci tenete alla vostra presenza scenica dietro la console. Il driver da 50 mm al neodimio assicura una buona risposta e una riproduzione audio di buona qualità, sebbene i bassi siano un po’ troppo alti e quindi poco adatti all’ascolto di alcuni generi musicali più ‘soft’. 

Da apprezzare il cavo estraibile con sistema antistrappo, ideale per evitare danni alla console o alle cuffie stesse mentre state mixando. Sono molto leggere, quindi potrete facilmente usare un solo padiglione per ascoltare il volume in uscita e quello in entrata. 

 

Pro

Design: Molto piacevoli da vedere grazie ad un look graffiante, queste cuffie renderanno le vostre performance dal vivo ancora più spettacolari e memorabili.

Antistrappo: Il cavo con sistema di sicurezza vi permette di mixare e suonare senza alcun rischio di danneggiare le cuffie o il dispositivo al quale sono collegate.

Leggere: Il peso ridotto vi permette di usare un solo padiglione senza fare fatica, in modo da ascoltare l’audio in uscita dalle casse e quello in entrata, per dei missaggi di precisione.

 

Contro

Materiali: Non sono proprio di altissima qualità, a parte l’archetto in metallo il resto è stato realizzato in plastica.

Suono: Sebbene sia di buon livello, i bassi risultano un po’ troppo presenti e l’isolamento sonoro non è paragonabile a quello di cuffie più costose. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Audio Technica ATH-M50X Cuffie professionali

 

Il modello di Audio Technica si presenta con un prezzo abbastanza elevato, giustificato dalla qualità dei materiali davvero eccellente. Una caratteristica questa da non sottovalutare, specialmente se volete cominciare la vostra attività da DJ suonando in giro tra locali e feste. 

Per quanto riguarda il suono, le cuffie vantano un driver da 45 mm con bobina in alluminio ricoperto di rame, in grado di esprimere una qualità audio di ottimo livello che vi permette di ascoltare i brani con grande precisione e un buon bilanciamento tra le frequenze. 

Per ciò che concerne l’isolamento, ci troviamo davanti ad un prodotto con un noise cancelling davvero ben progettato che vi permette di usare le cuffie in ambienti molto rumorosi senza alcun disturbo. Apprezzabile anche il design moderno che vi permette di piegare i padiglioni a 90 gradi in modo da riporre le cuffie senza occupare troppo spazio.

 

Pro

Professionali: Queste cuffie altamente performanti sono molto apprezzate anche dai DJ di alto livello. La resa sonora è di altissima qualità, con frequenze ben bilanciate e precise.

Noise Cancelling: L’isolamento dei rumori esterni è davvero ottimo, indispensabile per eseguire mix precisi delle tracce anche quando suonate in un locale molto affollato.

Design: Colpiscono i materiali usati per la realizzazione del modello, resistenti e longevi, così come il design pratico che vi permette di piegare i padiglioni e riporre le cuffie comodamente. 

 

Contro

Costose: Il prezzo elevato di queste cuffie può essere un deterrente se non avete un buon budget a disposizione. In questo caso potete leggere i nostri pareri su altri modelli economici. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. AKG K271 MKII Cuffie da Studio Professionali

 

Il modello di AKG è un acquisto consigliato se oltre al DJing vi cimentate anche nella produzione musicale. Quando si registrano strumenti o si producono tracce con software musicali è sempre importante riascoltare le parti dei brani con le cuffie, in modo da poter sentire in maniera distinta l’equalizzazione delle frequenze sui due canali. 

Quelle in questione vantano una qualità audio davvero ottima, particolarmente adatta ad ascoltare quanto registrato o semplicemente godersi al meglio i brani musicali dei propri artisti preferiti. Nulla vieta di usarle anche per il DJing, sebbene l’isolamento dei rumori esterni non è paragonabile a quello dei modelli più costosi, inoltre il design delle cuffie ne rende difficile l’utilizzo con un solo orecchio. Se non sapete dove acquistare il prodotto nuovo, cliccate pure sul link del negozio online che troverete subito dopo il consueto confronto tra i pro & contro.

 

Pro

Qualità audio: Nonostante sia venduto ad un prezzo abbordabile, questo modello promette molto bene per quanto riguarda il suono, ideale sia per l’ascolto sia per la produzione e la registrazione di musica.

Materiali: Di buona qualità, rendono le cuffie resistenti e durevoli nel tempo anche se ne fate un utilizzo intensivo. Allo stesso tempo risultano molto leggere da indossare. 

 

Contro

Design: Sebbene siano molto piacevoli da vedere, non sono adatte per l’utilizzo con un solo orecchio come delle vere e proprie cuffie da DJ.

Noise Cancelling: Su questa caratteristica riserviamo qualche dubbio, in quanto non è all’altezza dei modelli più costosi. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Hercules DJ HDP 40.1 M Cuffie tradizionali

 

Probabilmente se vi siete già addentrati nel mondo del DJing avrete sentito parlare della marca Hercules, produttrice di strumentazione e dispositivi audio di buon livello. Queste sue cuffie non rientrano di certo tra quelle professionali, ma vanno più che bene per cominciare a muovere i primi passi nel mondo del DJing e praticare i missaggi. 

Colpiscono soprattutto i materiali resistenti, un fattore da tenere in considerazione se volete suonare a degli eventi per i quali è necessario il trasporto della vostra strumentazione. Il suono è molto nitido, sebbene l’equalizzazione non sia proprio ben bilanciata, con le frequenze medio-alte che tendono a sovrastare i bassi. 

Anche l’isolamento dai rumori esterni lascia a desiderare, ma bisogna considerare che si tratta sempre di cuffie da DJ ‘entry level’ progettate per fare pratica nel missaggio e per suonare dal vivo in luoghi non troppo affollati. 

 

Pro

Prezzo: Sono molto economiche e possono essere acquistate per cominciare a fare pratica sul missaggio senza spendere troppo. Una buona soluzione se avete una console della stessa marca o se cercate delle cuffie per l’ascolto della musica.

Materiali: Nonostante il costo ridotto si rivelano molto resistenti e durevoli, potrete usarle a lungo senza rovinarle. 

 

Contro

Suono: Sebbene si tenga su livelli buoni, le frequenze sono abbastanza sbilanciate, con i bassi poco incisivi che vengono coperti dalle medio-alte.

Isolamento: Il noise cancelling non è dei migliori, infatti se suonate in luoghi molto affollati potreste venire disturbati dai rumori mentre mixate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere una buona cuffia da DJ

 

Dopo aver fatto una comparazione tra le offerte e aver letto i nostri pareri, potreste avere ancora qualche dubbio su come scegliere delle cuffie da DJ. Effettivamente si tratta di dispositivi audio dalle caratteristiche ben precise e che devono rispettare alcuni parametri, spesso diversi da quelli dei modelli classici per l’ascolto della musica o per la produzione musicale. 

Delle cuffie da DJ devono prima di tutto garantire una resa audio di buon livello e in secondo luogo necessitano di un filtro per la riduzione del rumore (chiamato Noise Cancelling) in modo da permettervi di usarle anche in luoghi affollati. Questi fattori possono variare in base al costo dei modelli, quindi vi consigliamo di valutare attentamente le vostre esigenze e quando possibile puntare su un prodotto dal buon rapporto qualità-prezzo. È bene anche avere un’occhio di riguardo per i materiali e per il design, fondamentali per l’effettiva comodità e resistenza del prodotto.

Suono

Non tutte le cuffie sono adatte per il DJing, infatti quelle più indicate per l’arte in questione si distinguono per la loro qualità audio. Più che un suono cristallino da ‘audiofili’ le cuffie da DJ migliori presentano dei driver di alta qualità con delle bobine realizzate ad hoc per ottenere un bilanciamento delle frequenze ottimale. Questo perché nel missaggio è necessario sentire chiaramente tutti gli strumenti usati in un brano, specialmente i bassi che ne definiscono il ritmo, in modo da poter cambiare le tracce a tempo. 

In generale il DJing si basa su generi musicali dove i bassi spadroneggiano come il rap, il funk, la dance, l’elettronica e la trap, per questo è bene puntare su modelli con frequenze definite. È molto importante che le cuffie abbiano una buona equalizzazione tra i due canali destro\sinistro in modo da potervi regolare sul missaggio e fare un monitoraggio preciso delle tracce. 

Chiaramente i prodotti di più alta qualità avranno un prezzo maggiore, quindi regolatevi in base al vostro budget. Se siete alle prime armi non vi conviene comprare delle cuffie da DJ costose, per allenarvi basterà un prodotto ‘entry level’, potrete in seguito passare a qualcosa di meglio quando padroneggiate le basi. 

 

Riduzione del rumore

Le cuffie da DJ migliori dispongono di tecnologie in grado di aumentare la resistenza alla pressione sonora generata dal volume alto e dalle frequenze basse. Una resistenza elevata si traduce in meno distorsioni che possono disturbarvi e inficiare la vostra performance nel missaggio. Allo stesso modo dovete considerare il fattore ‘noise cancelling’, ovvero la riduzione del rumore esterno. Se suonate in casa e vi esercitate non dovrete preoccuparvi, ma quando andrete a suonare nei locali o alle feste, il rumore della folla e quello del volume in uscita dalle casse potranno confondervi, andando a disturbare quello in entrata delle cuffie. 

Per questo se avete intenzione di cominciare a esibirvi dal vivo, vi consigliamo di spendere qualcosa in più e comprare delle cuffie con un isolamento ottimale. In caso contrario potrete anche decidere di sacrificare questo fattore in favore di un prezzo più basso. 

 

Materiali 

La resistenza e la longevità di un paio di cuffie da DJ non è mai da sottovalutare, specialmente se volete farne un uso intensivo. Quando suonate fuori dovrete portare le vostre cuffie con voi, cosa che a lungo andare potrebbe danneggiare i componenti interni se questi non sono protetti da materiali esterni altamente resistenti. I modelli più costosi dispongono di archetto in metallo e padiglioni ben protetti, mentre quelli economici sono solitamente realizzati in plastica. Vi consigliamo quindi di valutare la scelta in base all’uso che dovete farne. 

Chiaramente se vi servono un paio di cuffie da usare in casa per divertirvi nel missaggio o per la produzione musicale, allora potete puntare su qualcosa di economico. Per un utilizzo in esibizioni dal vivo invece è meglio andare sul sicuro e acquistare quelle costruite con materiali di alta qualità, a meno che non ne cerchiate un modello ‘da battaglia’. 

Design

Il design è piuttosto secondario, potete trovare modelli dall’aspetto moderno e graffiante così come quelli professionali dal look più sobrio. È importante però che le cuffie da DJ non siano troppo pesanti e abbiano i padiglioni ruotabili, così quando suonate dal vivo potrete ascoltare il volume in entrata con un solo orecchio, in modo da tenere l’altro libero per quello in uscita dalle casse. 

Da considerare anche il fattore comodità, le cuffie non devono essere troppo pesanti in modo che possiate utilizzarle per lunghe sessioni senza fare fatica. Alcuni modelli si possono ripiegare per assicurare un trasporto molto più comodo e occupare il minimo spazio.

 

 

 

Come regolare il volume delle cuffie da DJ

 

Sebbene per molti ‘puristi’ della musica il DJing possa sembrare facile, in realtà non è affatto così. Trattandosi di musica, i DJ devono avere un grande senso del tempo in modo da poter missare le tracce sul ‘beat’ con precisione e facendo risultare il tutto fluido agli ascoltatori. Per questo è necessario equilibrare bene i volumi delle cuffie e delle casse. Inutile alzare al massimo il volume in entrata delle cuffie, meglio tenerlo su livelli medi e lasciare che sia il filtro del Noise Cancelling a impedire che rumori esterni possano disturbarvi. 

Il suono alto nelle cuffie inoltre può danneggiare l’udito e produrre fastidiosi acufeni. Alcune dispongono di tasti o manopole per la regolazione del volume, sebbene sia consigliabile utilizzare i controlli della console, del PC o del mixer per ottenere i risultati migliori. 

Come collegare le cuffie da DJ 

Le cuffie da DJ sono abbastanza intuitive da usare, dovete solo valutare quale tipo di connessione effettuare. Solitamente questi modelli sono cablati, infatti non è consigliabile puntare su cuffie da DJ Bluetooth, in quanto per il mixing è necessario avere un segnale sempre preciso, senza ritardi o distorsioni che possono inficiare le vostre perfomance. 

Il cavo delle cuffie da DJ è un jack da 6,3 mm che va collegato all’apposita entrata sulla vostra console oppure al mixer, nel caso preferiate utilizzare più canali distinti per cuffie, microfono e casse audio. Se però volete semplicemente divertirvi con dei missaggi fatti in casa usando console portatili e laptop, dovete usare un adattatore per jack da 6,3 mm a 3,5 mm in modo da poter usare l’apposita entrata. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Le cuffie da DJ hanno un suono migliore? 

Dipende dal modello, in generale però le cuffie DJ non si distinguono per un suono da ‘audiofili’, per il quale sono più adatte quelle classiche da ascolto. In generale i prodotti da DJ sono progettati per un’equalizzazione delle frequenze più precisa, assolutamente indispensabile per eseguire correttamente il missaggio tra le tracce. I bassi non devono sovrastare gli alti e viceversa, in modo da poter sentire chiaramente il brano in riproduzione e quello in ‘cue’. 

Le cuffie da DJ si possono usare per produrre musica?

Alcune cuffie da DJ sono adatte anche per la produzione musicale, sebbene per questa attività sia meglio puntare su dei modelli appositi. In generale vanno bene la produzione di loop utilizzando la stessa console, come anche per riascoltare brani appena composti. Non si adattano invece alla registrazione di strumenti musicali, sebbene nulla vieti di collegarle ad un amplificatore o a pianoforti e tastiere digitali in mancanza di una cuffia più adatta. Chiaramente non aspettatevi la stessa qualità, in quanto le frequenze di uno strumento musicale sono diverse da quelle della musica liquida solitamente usata per il missaggio sulle console da DJ.

 

Cosa vuol dire ‘Noise Cancelling?

Il Noise Cancelling si può tradurre in italiano con ‘isolamento del rumore’. Questa particolare tecnologia viene utilizzata per evitare che i rumori esterni possano disturbarvi mentre state ascoltando musica ed eseguendo il missaggio delle tracce. Un buon noise cancelling vi consente di suonare in un locale molto affollato senza che il rumore creato dalla folla e quello alto delle casse possa interferire con quanto state ascoltando nelle cuffie. Allo stesso modo, delle buone cuffie con noise cancelling solitamente sono in grado di resistere efficacemente alla pressione sonora creata dal volume e dalle frequenze basse, impedendo la creazioni di distorsioni fastidiose.

 

Dove comprare le cuffie da DJ?

Potete acquistare la cuffie da DJ in un qualsiasi negozio di strumenti musicali che abbia un reparto dedicato al DJing e ai dispositivi audio. Spesso sono disponibili anche nei negozi di musica o in quelli di elettronica. In alternativa, per avere una scelta più ampia potete considerare di comprarle online, in modo da approfittare delle diverse offerte messe a disposizione dalle marche più disparate.

 

Quanto costano le cuffie da DJ?

I prezzi variano in base al produttore e alla qualità di materiali e componenti. Delle buone cuffie da DJ con audio preciso, riduzione della cancellazione del rumore e design ergonomico possono costare dai 100 ai 150 €, mentre i modelli professionali arrivano anche ai 250-300 €. Nella fascia media troviamo cuffie ‘entry level’ dai 30 ai 60 €, buone per cominciare a praticare i missaggi e cominciare a suonare in locali poco affollati. Le più economiche che consigliamo solo per la pratica costano dai 15 ai 20 €. 

 

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments