Ultimo aggiornamento: 02.06.20

 

Se avete una o più chitarre o state pensando di comprarne una, sappiate che dovrete munirvi di una serie di gadget, tutti più o meno indispensabili.

 

Spesso ci si chiede quali siano le chitarre più vendute ma si dimentica che c’è un mercato parallelo altrettanto importante che è quello degli accessori e un buon chitarrista non n’è mai sprovvisto o almeno non dovrebbe esserlo. Alcuni di questi accessori sono fondamentali ai fini del sound altri invece hanno un peso minore ma sono comunque importanti. Forse non vi siete mai soffermati a pensare sulla questione, soprattutto se avete poca esperienza. In questo caso prendete nota perché vi indicheremo cosa dovete, o dovreste, procurarvi per il vostro strumento.

 

Plettri

La maggior parte dei chitarristi suona usando il plettro. Questo piccolo accessorio non dovrebbe mai mancarvi ed è bene averne in abbondanza poiché sono soggetti all’usura. I plettri sono disponibili in diverse misure, c’è chi preferisce quelli sottili, chi i medi oppure gli heavy o magari quelli extra heavy. Meno usati, invece, sono gli extra sottili. È meglio avere varie misure a disposizione, anche se alla fine si prediligono, ad esempio, i plettri heavy.

 

 

Polsini

Avete capito bene, i polsini (meglio a fascia lunga) servono ai chitarristi, anche se imbracciate una chitarra e non una racchetta. La loro funzione è molto importante, soprattutto se suonate a maniche corte perché evitate di insozzare con il sudore del braccio la vostra chitarra e volendo, potete anche usarli per asciugare il sudore dalla fronte.

 

Tracolla

Se volete suonare in piedi, inevitabilmente avete bisogno di una tracolla. Ne trovate in commercio di molto economiche ma sarebbe meglio evitarle poiché dopo un po’ le asole si deformano e la presa diventa meno salda. Anche nel caso di tracolle di buona qualità, per sentirvi ancora più sicuri perché magari fate acrobazie varie con lo strumento, potete servirvi degli strap lock che sono facili da montare e fissano con assoluta sicurezza la tracolla alla chitarra.

 

Accordatore

Molto importante e utile è l’accordatore. Ci sono quelli a clip che si fissano sulla paletta della chitarra, ideali nel caso di strumenti acustici. Sempre per questi, c’è l’accordatore per foro di risonanza che viene montato all’interno del corpo dello strumento. Gli accordatori portatili per chitarra elettrica, quelli a pedale molto ottimi per tenere costantemente monitorata l’accordatura mentre si suona con la chitarra elettrica e quelli polifonici che sono in grado di evidenziare contemporaneamente l’accordatura di tutte le corde.

 

Kit per la manutenzione della chitarra

In commercio si trovano dei kit per la manutenzione della chitarra che sono molto utili. Possono esserci delle differenze tra un kit e l’altro ma in genere comprendono una serie di chiavi a brugola, un avvolgicorde, una tronchesina per tagliare le corde, un lubrificante per le corde e un prodotto per la pulizia. Il tutto è racchiuso in un astuccio compatto, comodo da portarsi sempre dietro quando si va a suonare.

 

Custodia

Quando non è in uso, la chitarra dovrebbe stare all’interno di una custodia. Le migliori sono quelle rigide ma hanno un costo abbastanza alto. Tuttavia sono quelle che consigliamo per chi trasporta lo strumento poiché la protezione è ottima. Se invece la chitarra resta per lo più in casa, allora una custodia morbida è più che sufficiente.

 

Supporto per chitarra

Un altro accessorio che non dovrebbe mancare a nessun chitarrista è il supporto per chitarra. Quelli da pavimento sono utili da tenere anche a portata di mano mentre si suona. Immaginate, state suonando con la vostra chitarra, attaccata all’amplificatore e suonano alla porta (ammesso che lo sentiate e sperando non sia la polizia chiamata dal vicino per disturbo della quiete pubblica), abbassate il volume della chitarra e l’appoggiate sul supporto. 

Ma per capire l’importanza di un supporto del genere, immaginiamo uno scenario dove ne siete sprovvisti. Suonano il campanello, dovete abbassare il volume dell’amplificatore, spegnerlo, staccare il cavo e muovervi con la chitarra in cerca di un posto dove appoggiarla o, in alternativa andare alla porta con lo strumento ma disdetta: è il corriere che vi ha portato un pacco bello grande e ancora non sapete dove lasciare la chitarra (ecco i migliori modelli) per prendere il suddetto pacco. Quanto ai supporti a muro hanno il vantaggio di farvi recuperare spazio.

 

 

Supporto per l’amplificatore

È un accessorio spesso sottovalutato ma il supporto per l’amplificatore è davvero comodo A seconda del modello si può tenere l’amplificatore sollevato da terra, inclinato oppure entrambe le cose. Supporti del genere sono disponibili anche per gli stack ovvero gli amplificatori con testata e cassa.

 

Effetti

Gli effetti sono fondamentali per definire il sound. Ce ne sono tantissimi e possono essere a pedali singoli oppure racchiusi in una pedaliera. Quale la soluzione migliore? In merito ognuno ha la sua opinione ma possiamo fare alcune considerazioni. Gli effetti a pedale possono essere collegati in serie uno dopo l’altro, sono una soluzione utile a chi ne usa pochi e vuole costruire il set di effetti secondo i propri gusti. 

Una pedaliera, invece, racchiude in uno spazio tutto sommato ridotto, tantissimi effetti, simulatori di amplificatori e anche un pedale d’espressione (dipende dai modelli). Presenta dei suoni di default ma che possono essere modificati e stravolti a proprio piacimento.

 

Lubrificante per corde

Le corde della chitarra elettrica e acustica possono essere lubrificate e pulite con degli appositi prodotti da utilizzare prima di suonare e dopo aver smesso così da eliminare gli agenti corrosivi. Un trattamento del genere prolunga la vita delle corde.

 

Kit pulizia chitarra

Lo strumento va tenuto polito, a riguardo ci sono dei kit, ma anche prodotti singoli per riportare a nuovo la chitarra. Il polish pulisce il corpo ed elimina anche piccolissimi graffi. L’olio di limone è ottimo per il manico in palissandro o ebano. Nel caso di manici laccati, generalmente acero, non si mettono prodotti ma può bastare un panno in microfibra leggermente inumidito (successivamente passate un panno asciutto).

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments