Ultimo aggiornamento: 25.10.21

 

Principale vantaggio

La reincarnazione moderna dello storico sequencer Korg SQ-10 che spopolò negli anni ‘70, il modello SQ-1 si presenta con una connettività elevata e componenti di alta qualità. Potrete abbinarlo al nuovo MS-20 o ad altri sintetizzatori prodotti da diverse marche. La velocità del segnale è davvero impressionante, infatti potrete passare da una modalità all’altra con grande fluidità e ottenere un suono sempre preciso. A tal proposito, il suono ‘vintage’ ricorda le colonne sonore dei film degli anni ‘70 e ‘80, ideale per comporre musica synthwave e una vera chicca se siete degli amanti di quel tipo di sonorità. 

 

Principale svantaggio

Il sequencer Korg si può alimentare utilizzando delle batterie, ma queste hanno un’autonomia davvero poco soddisfacente, quindi poco adatte per esibizioni dal vivo o per lunghe sessioni di produzione in studio. Potreste dover necessariamente collegare il sequencer a un PC o laptop tramite il cavo USB, in modo da alimentarlo senza rischiare che si spenga mentre state lavorando. 

 

Verdetto: 9.8/10

Connettività elevata e componenti di alta qualità si uniscono ad un prezzo molto conveniente, rendendo il Korg uno dei migliori sequencer sul mercato. Un acquisto consigliato soprattutto se disponete di un buon sintetizzatore e state cercando un sequencer di alta qualità, prodotto da una marca conosciuta nel settore, ma non volete spendere troppo. Il nostro verdetto è molto positivo, vanno premiate anche le funzioni rapide e veloci del modello che ne rendono l’utilizzo versatile nonché divertente. Non diamo il punteggio massimo al Korg solo per la scarsa autonomia delle batterie, che vi obbliga ad alimentarlo con un collegamento ad altri dispositivi tramite cavo USB. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI 

 

Versatile e veloce

Una delle caratteristiche più apprezzate di questo sequencer è la sua grande versatilità che vi permette di abbinarlo a diversi sintetizzatori. Il suo meglio chiaramente lo da con il Korg MS-20, ma si adatta e funziona egregiamente anche con modelli di altre marche. L’elevata connettività gli permette di interfacciarsi senza alcun problema con altri dispositivi, per controllare con precisione sintetizzatori analogici, come anche modelli più recenti. 

Grazie al layout intuitivo potrete passare facilmente da uno step all’altro, per creare performance nuove in diretta, senza una programmazione precisa. Una volta avviato il loop creato con il sintetizzatore potrete farvi ispirare sul momento e improvvisare, una buona soluzione sia per le esibizioni dal vivo, sia per la composizione e la produzione di nuovi brani. I comandi rapidi dell’interfaccia vi consentono di far partire una sequenza per poi aggiungere note singole o magari sovrapporla ad una sequenza aggiuntiva per creare armonizzazioni e combinazioni di strumenti, così potrete davvero dare sfogo alla vostra immaginazione. 

Componenti di qualità

Questo sequencer di Korg è stato progettato per un utilizzo in studio o dal vivo, per questo è stato fatto un ottimo lavoro per renderlo quanto più compatto possibile, senza però sacrificare la qualità dei componenti. Nonostante il prezzo molto conveniente, ci troviamo davanti ad un modello altamente resistente, con una scocca esterna che lo protegge da urti e cadute, permettendovi di trasportarlo senza preoccuparvi di eventuali danni. 

Anche i componenti interni si rivelano di alto livello, permettendo al sequencer di ricevere un segnale preciso dal sintetizzatore, senza creare alcuna distorsione o interruzione nel suono anche quando si utilizzano più step o sequenze contemporaneamente. Il Korg potrà durare a lungo nel tempo, quindi potrà fare al caso vostro se state cercando un modello da usare in modo intensivo per la produzione musicale e le esibizioni dal vivo. 

 

Pratico

Se state creando la vostra personale Digital Audio Workstation (DAW), ma non avete molto spazio a disposizione sulla vostra scrivania, allora potrete apprezzare le dimensioni contenute del Korg-SQ-1. Le sue misure compatte infatti vi permettono di sistemarlo comodamente su un qualsiasi piano di lavoro, accanto a sequencer di grandi dimensioni e ad un laptop, in modo da ottimizzare lo spazio. 

Una soluzione ideale anche per il trasporto quando vi recate nei locali per suonare dal vivo, in quanto potrete semplicemente metterlo nella borsa con gli altri strumenti e dispositivi con il minimo ingombro. Il sequencer si può alimentare con delle batterie, ma diciamo che l’autonomia in questo caso è piuttosto ridotta, quindi è una soluzione da adottare solo per brevi sezioni. L’alternativa più valida è usare l’alimentazione tramite cavo USB, collegando il sequencer al PC oppure usando un caricatore USB per prese elettriche. 

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI