Ultimo aggiornamento: 05.06.20

 

Principale vantaggio

Ci preme mettere in evidenza la qualità delle meccaniche che secondo noi sono sopra la media della maggior parte degli strumenti entry level: l’accordatura tiene per diverso tempo, anche suonando con una certa intensità e concedendosi qualche bending. Il prezzo è buono e questo vale sicuramente un punto in più.

 

Principale svantaggio

Il suono, pur non essendo male, ci sembra essere un pochino squilibrato: se da un lato i medi e gli alti si difendono bene, i bassi hanno poca presenza. Segnaliamo, poi, che la chitarra non è provvista di accordatore e che le corde che trovate montate di serie sono assolutamente da cambiare con qualcosa di meglio.

 

Verdetto: 9.7/10

Invitiamo tutti i principianti in cerca di una chitarra che costa poco ma che al tempo stesso sia performante, a tenere in considerazione questo modello. Come entry level è una buona soluzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Buone meccaniche

La chitarra acustica (ecco i migliori modelli) Eko Ranger non ha mancato di sorprenderci. Dobbiamo dire che con un po’ di fortuna ci si può imbattere in strumenti entry level che valgono più di quello che costano ed è proprio il caso di questo modello. È e resta una chitarra per principianti, non vogliamo trarre nessuno in inganno e anzi, aggiungiamo di più, si può trovare pure qualcosa di leggermente superiore sempre all’interno della stessa fascia di prezzo ma non è questo il punto perché poi nella scelta della chitarra contano anche altri fattori, non ultimo il feeling che si stabilisce fin dal primo incontro. 

Quello che conta è che spendendo una cifra piccola potete avere tra le mani una chitarra che probabilmente ha nelle meccaniche il suo miglior pregio: tengono bene l’accordatura anche dopo oltre mezz’ora di uso intensivo ma per rispettare ciò, è fondamentale il passaggio a corde migliori, visto che quelle che trovate montate non sono un granché. Sostituendole noterete il miglioramento.

Manca in precisione

Non abbiamo problemi ad ammettere che forse siamo fin troppo duri nel criticare la precisione della tastiera considerando il suo costo. Sia chiaro che non parliamo di un problema grave e forse il principiante neanche se ne rende conto però la questione vogliamo proporla ugualmente. Il suono ha una proiezione sufficiente ma a nostro avviso non è molto equilibrato; ci sono piaciuti i medi e gli alti ma i bassi sono poco presenti. 

Per il resto potete eseguire degli arpeggi puliti e anche suonando le corde stoppate il risultato non è male. Veniamo alla parte elettronica perché non vi abbiamo detto che la Eko Ranger è una chitarra elettroacustica. Orbene, senza dilungarci troppo su dettagli strettamente tecnici, lo strumento monta un preamplificatore SE-30, c’è un equalizzatore a tre bande e il controllo del volume. Da segnalare l’assenza di accordatore ed effetti come il phase.

 

Elegante

Esteticamente non c’è nulla di particolarmente innovativo, si tratta del classico modello dreadnought. È una cut-away quindi potete raggiungere con relativa semplicità le note più alte disposte sulla tastiera a 20 tasti. Non è scontato in uno strumento entry level trovare rifiniture buone come quelle che caratterizzano la Eko. Osservandola con attenzione abbiamo notato una certa eleganza stilistica. 

Insomma, volendo giungere alla conclusione della nostra analisi, vogliamo rimarcare ancora una volta la nostra soddisfazione per uno strumento che tra le mani del principiante non delude assolutamente. È sicuramente un buon punto di partenza, ideale per cominciare lo studio senza dover investire una somma impegnativa. 

Arriva così com’è, ossia, non aspettatevi di trovare corde di ricambio, custodia o qualsiasi altro accessorio ma secondo noi va bene così, anche perché ripetiamo che il prezzo è vantaggioso per la qualità della chitarra e siamo certi che ne converrete con noi una volta che l’avrete provata.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments