Ultimo aggiornamento: 14.10.19

 

Siete a corto di idee per mettere in piedi un repertorio di facile esecuzione? Allora prendete spunto dalla nostra selezione.

 

Non c’è canzone o quasi che non possa essere suonata con i migliori flauti traversi. Il vero problema è rappresentato dalla difficoltà di esecuzione del brano. In alcuni casi serve una tecnica  a livello avanzato, anche se in commercio si trovano spartiti semplificati per suonare musiche dei grandi compositori del passato. Quando si è agli inizi bisogna necessariamente cimentarsi con qualcosa di semplice; nonostante la banalità esecutiva è un buon sistema per fare pratica, esercitarsi per poi alzare sempre di più l’asticella. Dopotutto l’apprendimento di uno strumento deve essere progressivo, bisogna procedere per tappe. Adesso vi proporremo una serie di brani semplici che potete eseguire con il vostro flauto.

 

Un canto antico (Ennio Morricone)

Il primo brano che vogliamo suggerirvi è Un canto antico, scritto da Ennio Morricone. Il brano ha fatto da colonna sonora e canzone d’apertura per il film Perlasca. Ok magari dal punto di vista cinematografico si è visto di meglio ma indubbiamente le musiche erano il suo valore aggiunto. 

 

 

L’estasi dell’oro (Ennio Morricone)

Proseguiamo con un altro celebre (più del precedente) brano del maestro Ennio Morricone. L’estasi dell’oro fu composto per il film Il Buono, Il Brutto e il Cattivo di un altro grande maestro: il regista Sergio Leone. Il brano, in particolare, è ricordato per essere il sottofondo nella scena dove Tuco, interpretato da Eli Wallach, cerca nel cimitero la tomba dov’è nascosto l’oro.

 

Main Title (Ramin Djawadi)

Dite la verità, leggendo il titolo del brano avete strabuzzato gli occhi. Proprio non sapete di cosa si tratti. Come dite? Leggere il nome del compositore non vi è di aiuto? Le cose sono due: o non siete dei fan de Il Trono di Spade oppure non vi siete mai posto il problema di come si intitolasse la sigla della fortunata serie. È un brano che è stato coverizzato con gli strumenti più svariati e tra questi il flauto traverso è uno dei più adatti. Il pezzo, poi, è di facilissima esecuzione.

 

He’s a Pirate

Restiamo in campo cinematografico con un altro brano che in tanti riconoscono udendolo ma di cui pochi conoscono il titolo. Si tratta di He’s a Pirate che fa parte della colonna sonora de I Pirati dei Caraibi – La Maledizione della Prima Luna. Anche in questo caso parliamo di un brano molto semplice da eseguire e perfetto per il flauto traverso.

 

My heart will go on 

Leggermente più impegnativo ma comunque ben lontano dall’essere di difficile esecuzione è il brano My heart will go on, cantato da Céline Dion e composto da Will Jennings (testo) e James Horner (musica). Il brano è famosissimo e come certamente saprete è la colonna sonora di Titanic, film del 1997 diretto da James Cameron e che ha visto nel ruolo di protagonista Leonardo di Caprio.

 

Funiculì Funiculà

Qualcosa di più movimentato? Allora che ne dite di un classico della canzone napoletana? Funiculì Funiculà è una canzone famosa in tutto il mondo. Fu composta nel 1880 dal giornalista Giuseppe Turco che si occupò del testo mentre la musica è opera di Luigi Denza. A ispirare il celebre brano fu l’apertura della funicolare del Vesuvio, costruita un anno prima.

 

The sound of silence (Simon and Garfunkel)

Chi non conosce The sound of silence di Simon and Garfunkel? Il brano fu scritto nel 1964 e ancora oggi capita di ascoltarlo in un film o magari in qualche pubblicità. Inoltre è stato coverizzato da diversi musicisti (notevole la versione dei Disturbed) e in tutte le salse. Chiaramente esistono varie versioni eseguite con il flauto traverso e, anche in questo caso, parliamo di un brano di facile esecuzione.

 

Someone like you (Adele)

Someone like you è un hit single di Adele; è presente sull’album 21 e di fatto è il brano di chiusura. Originariamente è stato scritto per pianoforte e voce ma si adatta molto bene all’esecuzione con il flauto.

 

 

Hallelujah (Leonard Cohen)

Hallelujah è diventata una sorta di tormentone nel 2016 in seguito alla morte del suo autore Leonard Cohen. Le cover non si contavano più, anche su YouTube c’è stata una vera invasione di ragazzi e ragazze, uomini e donne che proponevano la loro versione ora con voce a cappella, poi con chitarra, pianoforte e naturalmente con il flauto traverso. Se non ci avete ancora pensato, questo brano, pubblicato nel 1984 sull’album Various Positions, può far parte del vostro repertorio.

 

Havana (Camila Cabello)

Concludiamo con un brano di Camila Cabello: Havana. La song è tratta dal disco Camila pubblicato nel 2017. È il classico brano di pop latino facile da memorizzare e ancor di più da suonare.