Ultimo aggiornamento: 25.10.21

 

Il testo della canzone A mano a mano scritta da Riccardo Cocciante e interpretata da Rino Gaetano, una delle più amate della sua discografia.  

 

A mano a mano ti accorgi che il vento

Ti soffia sul viso e ti ruba un sorriso

La bella stagione che sta per finire

Ti soffia sul cuore e ti ruba l′amore

A mano a mano si scioglie nel pianto

Quel dolce ricordo sbiadito dal tempo

Di quando vivevi con me in una stanza

Non c’erano soldi ma tanta speranza

E a mano a mano mi perdi e ti perdo

E quello che è stato ti sembra più assurdo

Di quando la notte eri sempre più vera

E non come adesso nei sabato sera…

Ma… dammi la mano e torna vicino

Può nascere un fiore nel nostro giardino

Che neanche l′inverno potrà mai gelare

Può crescere un fiore da questo mio amore per te

E a mano a mano vedrai con il tempo

Lì sopra il suo viso lo stesso sorriso

Che il vento crudele ti aveva rubato

Che torna fedele

L’amore è tornato da te…

Ma… dammi la mano e torna vicino

Può nascere un fiore nel nostro giardino

Che neanche l’inverno potrà mai gelare

Può crescere un fiore da questo mio amore per te

 

Sebbene la canzone A mano a mano sia diventata famosa grazie all’interpretazione di Rino Gaetano, in realtà il brano originale è opera di Riccardo Cocciante. 

A mano a mano di Cocciante è stata scritta nel 1978 ed inserita nel disco ‘Riccardo Cocciante’, uscito proprio quell’anno. Il brano narra di un amore finito, con un testo molto poetico da dedicare al partner. Nonostante sia lui l’autore della canzone, la versione più famosa e conosciuta resta quella di Rino Gaetano. Curiosamente A mano a mano di Rino Gaetano è considerata una delle sue canzoni di maggiore successo. L’autore è stato recentemente riscoperto anche dai più giovani grazie ai video di Youtube e Spotify, apprezzato per la sua voce diretta e sincera, oltre che per la sua grande ironia. 

La canzone si snoda su un ritmo rock, con una batteria granitica che accompagna la voce altrettanto potente di Gaetano. Ci manca solo una campana tibetana ad aggiungere potenza e ritmo. Nel bridge troviamo anche un piacevole assolo di sassofono e uno stacco tipicamente rock che si riallaccia nuovamente alla strofa. 

Gli accordi di A mano a mano sono abbastanza semplici, con una progressione scritta sui giri di DO e SOL, con alcune settime che si alternano ai minori. Per suonarla sulla chitarra bisogna fare un filo di pratica con alcuni cambi e trovare le posizioni degli accordi più comode in modo da poter suonare le note in modo preciso. Lo strumming è quello del rock da eseguire prevalentemente in battere. Il brano si può suonare anche con la chitarra elettrica usando degli accordi di quinta. 

Curiosità sul brano

La canzone è stata coverizzata da tantissimi altri artisti della scena italiana e usata per diversi film. Il regista turco Ferzan Özpetek l’ha inserita nella pellicola ‘Allacciate le Cinture’ del 2014. 

Durante un concerto organizzato dalla RCA, Rino Gaetano cantò A mano a mano dedicandola a una sua ex-ragazza che era tra il pubblico. E in effetti il testo della canzone ha una certa malinconia in quanto, sebbene narri di una relazione conclusa, si augura che un giorno ci possa essere un ritorno di fiamma o magari che con il tempo ci si possa innamorare di nuovo. 

A mano a mano infatti non parla del dolore di un amore terminato di recente, bensì di un lontano ricordo. Un amore giovane ricordato da una persona ormai cresciuta che ha memoria della spensieratezza e dei pochi problemi dell’adolescenza, quando con la propria amata viveva felice anche in una piccola stanza. A mano a mano parla anche della nostalgia dei tempi in cui si aveva poco, ma si stava comunque bene perché c’era quell’amore passionale della gioventù, perso poi nel tempo a causa di incomprensioni e probabilmente anche della crescita che inevitabilmente porta a vedere le cose con più distacco. 

Questo amore di gioventù però non è morto, anzi vive ancora nella memoria e a modo suo continua a bruciare nel cuore degli innamorati, dando la speranza di nuovi incontri e passioni. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI