Ultimo aggiornamento: 22.09.19

 

Giradischi vintage – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2019

 

Dopo essere stato oscurato dal CD e in seguito dalla musica digitale, il vinile sta tornando lentamente sulle scene, per questo molte ditte si sono prodigate nella produzione di giradischi dai vari design. In questa guida vi aiuteremo a effettuare una comparazione tra le offerte e vi daremo qualche idea su come scegliere un buon giradischi vintage. Nel caso non abbiate tempo di leggere, possiamo subito consigliarvi l’ottimo giradischi Auna Belle Epoque 1908 che vi stupirà con un design spettacolare e la sua elevata versatilità, il tutto ad un prezzo molto interessante. Degno di menzione anche Amzdeal Giradischi Bluetooth, dotato di porta USB in cui collegare una chiavetta USB e trasformare la musica del vinile in digitale.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior giradischi vintage

 

Chi si poteva immaginare solo qualche anno fa che il vinile sarebbe tornato di moda? Grazie allo sviluppo tecnologico dei dispositivi audio adesso tutti possono permettersi un giradischi per poter godere del suono più autentico che un formato audio possa dare. Se amate il design e cercate un prodotto dall’estetica particolare, vi consigliamo di leggere i nostri suggerimenti qui di seguito che vi aiuteranno a capire quale giradischi vintage comprare senza fare l’acquisto sbagliato.

 

 

Guida all’acquisto

 

Design

I giradischi sono già un po’ vintage di loro, ma si sa che gli amanti del retrò non si accontentano facilmente. Per questo diverse ditte si sono inventate giradischi con design fantasiosi in grado di soddisfare a pieno i gusti dei consumatori.

Tra i giradischi vintage più venduti troviamo quelli incorporati in una valigetta. Questo particolare design permette di trasportare il dispositivo ovunque si voglia, chiudendo la valigetta con le apposite sicure. È una buona soluzione nel caso si vada da amici per ascoltare musica insieme o magari per fare un bel regalo. Il secondo design più comune è quello a Jukebox. I giradischi con questo design sono più ingombranti, ma sono davvero dei gioiellini in quanto ad estetica. Alcuni ricalcano lo stile dei primi del ‘900, mentre altri sono simili a grammofoni e possono diventare piacevolissimi oggetti decorativi.

 

Funzioni

Come per l’estetica, i giradischi vintage differiscono tra di loro anche nelle funzioni offerte. A causa delle dimensioni ridotte, quelli con forma a valigetta sono più limitati, sebbene possano soddisfare diverse esigenze. Per esempio molti di questi modelli hanno un’uscita per le periferiche USB e per le schede SD.

Collegando una chiavetta sarà possibile convertire le tracce del vinile in formato digitale salvandole su periferica USB o sulla scheda di memoria. I giradischi di dimensioni più grandi come quelli in stile Jukebox hanno diverse aggiunte, come ad esempio il lettore CD. Alcuni modelli hanno addirittura la radio AM/FM e il mangiacassette, una vera chicca per chi dispone di una collezione di vecchie musicassette o magari è un fan di gruppi un po’ nostalgici che continuano a produrre su questo formato.

 

 

Audio

Per molti il vinile è il supporto fisico migliore sul quale ascoltare musica, per questo gli audiofili amano i giradischi e cercano sempre il massimo dal suono espresso. I giradischi vintage solitamente puntano un po’ di più sul design che sulla qualità sonora, ma comunque possono dare delle buone soddisfazioni.

Gli speaker integrati garantiscono un’emissione sonora decente, sebbene la qualità vari da modello a modello. Per ottenere prestazioni migliori si potranno collegare delle casse esterne, ma prima è meglio assicurarsi che il giradischi vintage abbia l’uscita giusta. I prodotti più tecnologici dispongono anche di connessione Bluetooth, in modo che oltre allo streaming tramite smartphone e tablet si possano anche utilizzare cuffie per non disturbare il vicinato. Con questi piccoli suggerimenti speriamo di esservi stati d’aiuto. Adesso diamo spazio alle recensioni dei prodotti consigliati.

 

I migliori giradischi vintage del 2019

 

Di seguito vi proponiamo le recensioni di cinque giradischi vintage che hanno colpito la nostra attenzione, sia per la loro qualità sia per il prezzo proporzionato a quanto sono in grado di offrire.

 

Prodotti raccomandati

 

Auna Belle Epoque 1908

 

Principale vantaggio:

È completo di tutto: l’ascoltatore, oltre al giradischi, potrà usufruire della radio, del lettore CD e, questa sì davvero una cosa antica, un mangianastri.

 

Principale svantaggio:

L’impianto audio Auna non si mette in luce per la qualità audio eccelsa, in altre parole non è assolutamente proponibile a un audiofilo o a chi comunque ha l’udito esigente.

 

Verdetto 9.6/10

Idea sicuramente carina per chi è in cerca di oggetti dal design vintage: Auna ha avuto una grande attenzione per i dettagli e gliene va dato atto.

Acquista su Amazon.it (€129,99)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Completo

Spesso le apparenze ingannano e la regoletta vale anche nel caso del dispositivo Auna, antico solo nell’aspetto. In realtà ci troviamo di fronte a un impianto stereo completo o quasi. Oltre al giradischi l’ascoltatore potrà godersi i suoi programmi radio preferiti vista la presenza di un sintonizzatore, ascoltare la musica su CD o perché no, sulle musicassette.

Abbiamo dimenticato qualcosa? Pare proprio di sì: chi lo desidera può collegare una pendrive e convertire in formato MP3 la musica presente sugli altri supporti, a cominciare dai vinili. Dunque, se fino ad ora avete rinunciato a comprare un piccolo impianto musicale perché stonava con il vostro arredamento classico, adesso potrete finalmente farlo.

Non adatto agli audiofili

Il Belle Epoque 1908 non è un sistema di riproduzione musicale adatto a chi ha determinate pretese quando ascolta un disco. È un prodotto economico che si rivolge a quanti cercano innanzitutto un bell’oggetto da arredamento. La qualità audio è modesta, i bassi sono fiacchi e i diffusori per grossi limiti tecnici non possono assolutamente soddisfare l’orecchio più esigente.

Ciò che si ascolta peggio è certamente il vinile mentre con i CD si nota un lieve miglioramento, anche se non tale da permetterci di parlare di buona qualità audio. Nonostante la presenza di una porta USB atta all’inserimento di una pendrive, lo stereo non è in grado di leggere il contenuto su quest’ultima che dunque ha la sola funzione di archiviazione.

 

In legno massello

I materiali impiegati per la realizzazione del sistema audio Auna Belle Epoque 1908 non sono malvagi, a cominciare dalla parte esterna realizzata in legno massello. Abbiamo gradito il grande sforzo compiuto da Auna per il design: l’attenzione per i dettagli, anche i più piccoli, ci pare evidente: sembra di essere davvero al cospetto di una radio risalente alla prima metà del 1900; il salto indietro nel tempo è garantito grazie a questo oggetto.

Certo, la presenza di un piccolo display dà un tocco steampunk che forse stona ma ad altri potrebbe piacere dunque in merito manteniamo una posizione neutrale. Per quanto riguarda il prezzo, lo riteniamo adeguato all’articolo.

 

Acquista su Amazon.it (€129,99)

 

 

 

Amzdeal Giradischi Bluetooth

 

Tra i migliori giradischi vintage del 2019 abbiamo inserito questo prodotto di Amzdeal che si distingue per il suo formatto a valigetta comodo ed elegante. Si adatta alle esigenze di chi vuole trasportare il dispositivo da una parte all’altra della casa, o magari portarlo in viaggio. Altra nota positiva: il suo prezzo molto conveniente che lo rende più economico rispetto ad altri modelli venduti online.

La funzione bluetooth consente di collegarlo con diversi dispositivi ed utilizzarlo come altoparlante. È presente anche una porta USB per poter inserire varie periferiche e ascoltare la musica in digitale. Inoltre si potranno convertire le tracce del vinile in formato digitale direttamente su chiavetta USB o su scheda SD.

L’audio verrà emesso da due altoparlanti integrati, ma nel caso non bastino potrete collegare gli speaker esterni. I pareri degli utenti sul prodotto sono stati molto positivi, riassumiamo le sue caratteristiche qui di seguito riportando anche l’unico difetto riscontrato.

 

Pro

Qualità-prezzo: I prezzi bassi del prodotto si sposano con un design di qualità e diverse funzioni per ascoltare musica da vinile e da supporto digitale.

Bluetooth: La connessione wireless vi permetterà di collegare smartphone e tablet al giradischi e utilizzarlo come altoparlante. Funziona anche con le cuffie Bluetooth, una soluzione ideale per ascoltare musica senza disturbare gli inquilini.

Speaker: Oltre agli altoparlanti integrati, si potranno collegare speaker esterni per aumentare ulteriormente la qualità audio del prodotto.

Registrazione: Inserendo una scheda SD o una chiavetta USB si potrà passare la musica dal vinile al digitale.

 

Contro

Lettore CD: Manca il lettore CD presente in altri prodotti dello stesso tipo. Ma se non vi interessa, altri difetti importanti non ci sono.

Acquista su Amazon.it (€59,88)

 

 

 

Auna Jerry Lee

 

Se sei amante dello stile vintage, allora sarà quasi impossibile non innamorarti a prima vista di questo prodotto.

Chiuso sembra in tutto e per tutto una valigetta da film noir, rivestita in similpelle e decorata da dettagli di metallo ossidati apposta per rendere ancora più straordinaria l’illusione di avere davanti un oggetto di un’altra epoca. Una volta aperto grazie a delle bellissime chiusure a leva, il giradischi svela il piatto e le poche regolazioni necessarie, tra cui spicca la manopola del volume.

Le connessioni sono esterne alla valigetta, ma collocate con maestria dal lato delle cerniere della stessa, così che siano poco visibili. Ad ogni modo esse si limitano all’essenziale, cioè un’uscita RCA per eventuali altoparlanti esterni e una porta USB, che funge sia da attacco per l’alimentazione elettrica sia da connessione con il computer per digitalizzare le tracce presenti sul vinile.

La nostra guida per scegliere il miglior giradischi vintage ti propone anche una rassegna dei pro e contro di questo elegante modello. Se sei interessato ma non sai dove acquistare il prodotto, ti consigliamo di cliccare sul link del negozio qui di seguito.

 

Pro

Design: Il giradischi da chiuso è una vera chicca: si presenta con un look da valigetta da film noir con tanto di dettagli in metallo ossidati.

Essenziale: Non ha molte funzioni, cosa che potrebbe piacerti se cerchi un prodotto senza troppi fronzoli.

USB: La porta USB serve sia per alimentare il giradischi, sia per poterlo connettere al computer e importare le tracce del vinile.

 

Contro

Suono: Secondo i pareri degli utenti la qualità del suono è stata un po’ sacrificata dal design sofisticato del prodotto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

MUSITREND – Bluetooth

 

Magari non è il miglior giradischi vintage in circolazione, ma c’è da dire che al modello di MUSITREND non manca proprio niente. In effetti definirlo un semplice giradischi è abbastanza riduttivo, visto che legge praticamente qualsiasi formato.

Dal lettore CD alla porta per periferiche USB, non ci sarà alcun limite all’ascolto della vostra musica preferita. Aggiungiamo anche il mangiacassette che permette di riascoltare vecchie collezioni di musicassette e magari quelle nuove prodotte dalle band nostalgiche.

Il design piacevole ricorda i vecchi grammofoni, con tanto di manopole per il volume e per la sintonizzazione delle stazioni radio. Il coperchio può tornare utile per proteggere il dispositivo e tenere lontano la polvere dal piatto, inoltre sul retro ci sono le prese per poter collegare speaker esterni. Continuiamo la recensione del prodotto elencandone i pregi e i difetti qui di seguito.

 

Pro

Design: Esteticamente piacevole, il giradischi ricorda vagamente un grammofono degli anni ‘30 con tanto di manopole per la regolazione del volume.

Versatile: Legge praticamente di tutto, dai CD alle chiavette USB. I più nostalgici potranno apprezzare il mangiacassette.

Speaker: Può essere collegato agli altoparlanti esterni per amplificare ulteriormente il suono.

 

Contro

Vinile: Il punto debole del prodotto sta proprio nel suo lettore di vinili che per alcuni utenti è risultato non all’altezza delle aspettative.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Dodocool – Bluetooth

 

Nei nostri consigli d’acquisto poniamo l’attenzione al risparmio, senza però tralasciare la qualità dei prodotti proposti. Il giradischi vintage di Dodocool si presenta in una piacevole valigetta ed è venduto a un prezzo molto interessante.

Il suo particolare formato lo rende molto pratico da trasportare, ideale nel caso vogliate spostarlo da una stanza all’altra della casa o portarlo da amici per ascoltare insieme dei vinili. È dotato di lettore USB/SD per ascoltare la musica in formato digitale o trasformare le tracce dei vinili in file. La connessione Bluetooth consente di effettuare lo streaming della propria musica da smartphone e tablet. Come gli altri modelli sul mercato, anche questo dispone di speaker integrati sebbene a detta degli utenti l’audio emesso sia di bassa qualità.

 

Pro

Elegante: Si presenta in una valigetta molto piacevole da vedere e che lo rende anche un bell’elemento di arredo.

Pratico: La valigetta con chiusura a scatto consente un facile trasporto del giradischi senza il rischio di romperlo.

 

Contro

Audio: Gli speaker integrati non sono un granché, inoltre secondo alcuni utenti anche collegandolo a casse esterne non si otterranno grandi risultati.

Materiali: Risultano poco resistenti e non trasmettono la sensazione di una lunga durata nel tempo.

Acquista su Amazon.it (€67,99)

 

 

 

ION Audio Vinyl Transport

 

Disponibile in quattro diverse combinazioni di colori vintage, una più bella dell’altra, questo modello proposto da ION si presenta come una valigetta stile anni ’50 e può dare un tocco glamour a qualunque tipo di abitazione. Può essere alimentato dalla rete elettrica casalinga grazie all’adattatore incluso nella confezione, inoltre è dotato di uscite RCA per collegarlo all’amplificazione di casa e ascoltare i dischi con un impianto ad alta fedeltà.

Tuttavia, come è facile intuire dal nome, questo prodotto è stato progettato per un uso mobile, tant’è vero che ha gli altoparlanti integrati e può essere alimentato con normali pile alcaline, al posto della corrente elettrica.

È dotato di una funzione di autospegnimento, che si attiva alla fine di ogni disco e si rivela preziosa per risparmiare energia quando è alimentato a pile. Insomma potrebbe essere il compagno perfetto per un picnic in stile vintage con tovaglia a quadri e cestino di vimini.

Se i tuoi articoli preferiti sono quelli con prezzi bassi, allora potrai apprezzare questo modello. Prima di fiondarti all’acquisto potresti leggere i pro e i contro, così da essere davvero sicuro che questo sia il giradischi giusto per le tue esigenze.

 

Pro

Portatile: Questo modello è stato progettato per un utilizzo portatile. Grazie alle casse integrate e all’alimentazione a pile potrai usarlo dove vorrai in qualsiasi momento.

Valigetta: Quando viene chiuso ricorda una valigetta anni ’50 ed è elegante sia da portare in giro sia da tenere in casa.

Autospegnimento: Il giradischi si spegne ogni volta che un disco finisce, limitando il consumo delle pile.

 

Contro

Potenza: Può essere opportuno collegare delle casse esterne tramite l’RCA per ottenere una qualità di suono migliore, dato che gli speaker integrati sono poco potenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Auna Belle Epoque 1908

 

Se siete amanti del vinile e cercate un giradischi portatile dal design accattivante allora questo modello di Auna è quello che fa per voi. Tra i più venduti per il suo rapporto qualità-prezzo, questo giradischi non mancherà di stupirvi con la sua estetica vintage e la notevole quantità di funzioni.

I vinili andranno posizionati sul piatto posto direttamente sotto il coperchio che potrà essere chiuso per impedire alla polvere di danneggiare il dispositivo. Dispone di un lettore per cassette, cosa che potrete davvero gradire nel caso abbiate in cantina una collezione di nastri musicali da rispolverare.

Non manca un tocco di modernità con il lettore CD, la radio AM/FM, l’interfaccia USB e il display LCD dove si potranno visualizzare tutte le informazioni. L’audio emesso dagli speaker integrati è di buona qualità, ma ovviamente non aspettatevi niente di miracoloso. Nel caso non sappiate dove acquistare il prodotto, potete cliccare sul link del negozio riportato qui di seguito.

 

Pro

Design: Il design di altissima qualità rende questo nuovo lettore vinile un vero e proprio gioiellino per tutti gli amanti del vintage.

Cassette: Oltre ai vinili, dispone di un mangiacassette posto al lato grazie al quale potrete riascoltare tutti i nastri che avete conservato negli anni.

Moderno: Non fatevi ingannare dal look! Questo lettore di vinili dispone di funzioni moderne come l’entrata per periferiche USB, il lettore CD e la radio AM/FM.

Archiviazione: Grazie alla porta USB si potrà copiare il contenuto dei vari formati fisici direttamente sulla chiavetta per poter poi ascoltarli sul PC. Un buon modo per salvaguardare la propria musica.

 

Contro

Audio: Non ci si potrà aspettare un suono spettacolare, sebbene le casse integrate siano comunque di buona qualità.

Acquista su Amazon.it (€129,99)

 

 

 

Come utilizzare un giradischi vintage

 

Al giorno d’oggi ci sono modi per ascoltare la musica che nessuno avrebbe potuto mai immaginare fino a un paio di decenni fa. Parliamo dei brani trasformati in file MP3 e dello streaming ma anche dei CD, tutte soluzioni che avevano fatto letteralmente sparire dalla circolazione i vinili. Le case discografiche, infatti, non li commercializzavano più, salvo rare eccezioni. Il vinile era dato per morto ma poi qualcosa è cambiato, è rinato l’interesse per questo supporto ormai adorato solo da pochi e nostalgici appassionati convinti che non esista nulla al mondo che possa regalare il sound caldo di un disco. I dischi sono tornati a vendere, con tutti i limiti di un mercato discografico incapace di far registrare i numeri di un tempo, e dunque è ripresa anche la vendita dei giradischi.

 

 

Selezionare i giri

Una delle prime cose da fare quando si decide di ascoltare un disco è selezionare la velocità cui dovrà girare. Le tre possibili sono: 33, 45 e 78 giri. Non tutti i giradischi presentano questi livelli di velocità dunque se si è in possesso, ad esempio, di un 78 giri, accertatevi che vada bene per il giradischi che volete comprare.

 

Usare il panno antistatico

È importante, pertanto, che il vostro giradischi vintage sia dotato di un panno antistatico. No, non stiamo parlando di quelli che si usano per le pulizie domestiche. In questo caso parliamo di un panno generalmente realizzato in velcro che va poggiato sul piatto del giradischi. La sua funzione è di eliminare l’attrito che c’è tra il piatto e il disco (fondamentale per i DJ), rimuovere la carica statica, attenuare i rumori di fondo e le vibrazioni.

 

Avviare il disco

Per avviare il disco, per iniziare l’ascolto della musica. Bisogna portare la puntina che si trova all’estremità del braccio a contatto con la traccia musicale. È un’operazione che si può fare manualmente: si afferra delicatamente il braccio, sollevandolo e portandolo all’altezza della traccia desiderata. Il braccio, o meglio, la sua puntina deve poggiare delicatamente sul disco che nel frattempo starà girando. Esistono modelli che sono in grado di compiere automaticamente questa operazione.

 

 

Coprire il piatto

Il piatto del giradischi va tenuto sempre protetto dalla polvere. Molti modelli vintage hanno un coperchio ma questo potrebbe non bastare, perché la polvere tende a infilarsi ovunque. Suggeriamo di rimuoverla spesso ma senza usare prodotti chimici o acqua.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Kenley Vinile Vintage

 

Questo modello è molto interessante se volete acquistare un giradischi a basso costo, ma che mantenga lo stile vintage che tanto va di moda oggi. A dire la verità ha un aspetto essenziale, con linee pulite e una struttura in plastica nera che ricorda sì un apparecchio datato, ma forse uno di quelli meno appariscenti.

Ad ogni modo la qualità dei rivestimenti e della puntina è sufficiente a garantire un buona acustica, e gli altoparlanti integrati restituiscono un suono abbastanza potente, soprattutto se consideriamo l’estrema compattezza del prodotto.

In caso dovessi essere insoddisfatto dell’ascolto con le casse integrate, è sempre possibile collegare degli altoparlanti esterni, oppure delle cuffie alla presa apposita.

La maggior parte degli utenti sono rimasti contenti del rapporto qualità prezzo, anche se avrebbero preferito un’attenzione costruttiva un po’ superiore e si lamentano dell’estetica troppo “di plastica” e spartana, che di vintage in fin dei conti ha molto poco.

Controlla adesso quali sono i pro e i contro di questo modello, così potrai verificare se ha davvero tutte le carte in regola per diventare il tuo nuovo giradischi.

 

Pro

Economico: Si tratta di un giradischi vero e proprio, ma si rivela essere più economico di altri modelli venduti online.

Collegamenti: Può essere collegato a delle casse o alle cuffie tramite le apposite entrate.

Suono: I materiali di qualità del modello ti garantiscono un suono decente anche utilizzando gli altoparlanti integrati.

 

Contro

Essenziale: Il look un po’ troppo standard del prodotto non ha convinto gli utenti che avrebbero preferito qualcosa di più originale.