Ultimo aggiornamento: 25.06.22

 

Uno dei gruppi più famosi degli anni ‘90, gli Oasis sono ormai fermi da anni a causa dei litigi interni dei due fratelli Gallagher. 

 

Negli anni ‘90 in Inghilterra si vive una sorta di ritorno al passato. Dai generi che avevano contraddistinto gli anni ‘70 e ‘90 tra i quali la New Wave, il punk, il prog rock e l’heavy metal, si passa al Britpop, un particolare movimento con gruppi e artisti intenzionati a modernizzare le sonorità del pop anni ‘60 e ‘70. 

Insieme all’Indie Rock, il Britpop in quegli anni diventa il nuovo fenomeno della musica underground che vede alcune capatine anche nel mainstream, come nel caso degli Oasis. Band formatasi a Manchester nel 1991 per volontà dei fratelli Noel e Liam Gallagher, la formazione unisce tipiche sonorità della musica pop inglese, ma le rende più rudi e per certi versi crude, privandole della ‘leggerezza’ che contraddistingue le produzioni pop rock. 

Il disco (What’s the Story) Morning Glory uscito nel 1995 fu un successo strepitoso, proiettando gli Oasis nell’Olimpo della musica mainstream e del pop rock britannico. Nel Regno Unito batte addirittura il disco dei Beatles Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club per dischi di platino ricevuti (ben 15), mentre nel mondo raccoglie consensi da parte degli appassionati e inoltre fa avvicinare anche i giovani al rock e al pop. Ogni traccia di Morning Glory è un potenziale singolo, cosa che mette in mostra l’incredibile capacità positiva e l’acume dei due fratelli Gallagher nello scrivere canzoni orecchiabili, ma mai banali. 

Un idillio che non dura… 

Proprio i due fratelli Gallagher però sono croce e delizia del gruppo, in quanto mettono subito in mostra il loro carattere particolarmente difficile e per certi versi ostile. La rivalità tra i due fratelli, uniti dalla musica, ma separati nella vita è entrata praticamente nella storia. A differenza delle varie scaramucce tra musicisti che ogni tanto accadono lontane dai palchi, i fratelli Gallagher se le sono date di santa ragione in pubblico, anche durante i concerti. 

Nel 1994, durante un concerto a Los Angeles per promuovere il loro disco Definitely Maybe, il gruppo entra in scena sotto effetto di droghe. Lo spettacolo finisce con Liam che, colto da ira improvvisa, decide di colpire il fratello con un tamburo, per poi abbandonare il tour subito dopo. Non si trattò però di un episodio isolato, in quanto sia Liam sia Noel facevano largo uso di droghe e inoltre avevano entrambi un caratteraccio non da poco. 

Liam, provocatore nato, decide di non partecipare al concerto MTV Unplugged di Londra e ubriacarsi tra gli spalti dando fastidio al fratello. Subito dopo, sempre Liam Gallagher degli Oasis rifiutò di partire per un tour negli Stati Uniti portando la band sull’orlo dello scioglimento (e probabilmente Noel su quello della crisi di nervi). 

La rivalità tra i due fratelli viene presa di mira anche da alcuni spettacoli dell’epoca, come Celebrity Deathmatch, una serie animata in stop motion dove i VIP se le danno di santa ragione in un ring. Ebbene, le versioni in plastilina di Noel e Liam sono state ovviamente messe l’una contro l’altra in un match senza esclusione di colpi in una puntata andata in onda nel 1998.

Questo match fittizio è il preludio ad una vera rissa tra i due fratelli avvenuta a Barcellona nel 2000. Dopo una sostanziosa bevuta, Liam ha la brillante idea di interrogarsi sulla legittimità del figlio di Noel. Quest’ultimo si infuria e lo colpisce ripetutamente, prima ovviamente di lasciare la band e poi ritornare. 

Il gong risuona ancora per un altro incontro, questa volta di Liam contro la polizia durante una rissa nella quale il frontman della band si rompe i denti. Il commento del fratello Noel? ‘Spero solo possa continuare a cantare’. 

 

Addio agli Oasis

Fino al 2009 i due fratelli si insultano a vicenda durante le loro interviste, fino al giorno della separazione avvenuta a Parigi. Prima di salire sul palco del festival Rock en Sein, i due fratelli Gallagher cominciano come al solito a insultarsi, per poi cominciare a picchiarsi, distruggendo strumenti e coinvolgendo nella rissa anche i membri della band degli Oasis e dell’entourage. Dopo questa rissa, Noel decide che è arrivato il momento di chiudere del tutto con gli Oasis e con suo fratello, quindi sale su una macchina e se ne va. Il concerto degli Oasis del Rock en Sein viene annullato sul momento, con gli organizzatori che non sanno più cosa fare e il pubblico che sotto il palco attende la band. 

E con questo ennesimo episodio poco felice gli Oasis chiudono i battenti. Dal 2009 non ci sono molte notizie a riguardo, ma ultimamente le voci di corridoio parlano di un Noel Gallagher impegnato nella scrittura di un nuovo album degli Oasis. Liam ovviamente non l’ha presa bene, a quanto pare da parte sua ci sarebbe la volontà di riappacificarsi con il fratello e rimettere in piedi la band. Viste le premesse, sarà davvero difficile quindi vedere Liam e Noel degli Oasis riappacificarsi e di conseguenza una ‘Oasis reunion’.

A tal proposito Noel Gallagher ha detto che farebbe una reunion degli Oasis solo per 100 milioni di sterline, una cifra esorbitante che nessuna major investirebbe per una band degli ‘90 che sembra quasi aver costruito una carriera su un buon disco e sui litigi.  Quel What’s the Story con i suoi Wonderwall, Champagne Supernova e Don’t Look Back in Anger ha reinventato la musica inglese e ha influenzato miriadi di artisti pop e rock in tutto il mondo. Un vero peccato che la musica sia stata intralciata dal carattere narcisista di Liam Gallagher e Noel Gallagher.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI